Focus in vetta negli States, Sponge Bob in Italia

Focus 2

E’ Focus, il nuovo film di Will Smith con Margot Robbie, diretto dal duo Ficarra e Requa (Crazy Stupid Love) a salire in vetta al box office americano, ma solo con 19 milioni di dollari.

Uno dei risultati più deludenti per un film interpretato dal divo di Philadelphia, che dopo il tonfo di After Earth non sembra essersi completamente ripreso. Negli ultimi 20 anni solo tre suoi film avevano incassato meno all’esordio: Bagger Vance, Alì e Sette Anime.

Dietro Focus troviamo Kingsman – The Secret Service di Matthew Vaughn con 11 milioni e 85 complessivi e Sponge Bob che raggiunge quota 140 in 4 settimane.

Subito dietro con 10,9 milioni, Cinquanta sfumature di grigio, che crolla di un ulteriore 50% rispetto al weekend precedente, ma è ad un soffio dai 150 milioni di dollari.

La sua fortuna però è ancora più evidente nel resto del mondo: 338 milioni per un totale di 486.

Al settimo posto scende American Sniper che raccoglie altri 7,7 milioni per un totale di 331, ormai vicinissimo a diventare il film più redditizio della stagione superando Hunger Games e Guardiani della Galassia. Tra sette giorni probabilmente Eastwood potrebbe già festeggiare il primato.

Tra i film della notte degli Oscar il posto più alto spetta a Still Alice, che ha fruttato a Julianne Moore la sua prima statuetta: nono posto in top ten con 2,6 milioni ed un totale di 12.

Ma il balzo più altro (+125%) l’ha messo a segno Birdman che ha incassato 1,9 milioni per un totale di 40.

Si tratta comunque di uno dei risultati peggiori di sempre per un film vincitore dell’Oscar. Sotto di lui c’è solo The Hurt Locker della Bigelow negli ultimi 20 anni.

In Italia Sponge Bob – Fuori dall’Acqua è in testa con 2,3 milioni di euro, lasciandosi alle sue spalle Cinquanta sfumature… che però ha raccolto 18,2 milioni di euro e si appresta a superare American Sniper in vetta alla classifica stagionale, fermo a 18,9.

Un po’ in sordina l’esordio dell’ottimo Kingsman con 1 milione di euro, male Silvio Muccino con 400.000 euro d’incasso per le 400 copie del suo film, Le leggi del desiderio.

Ancora peggio Vizio di forma, il capolavoro di Paul Thomas Anderson, fuori dalla top ten.

Kingsman

 

 

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...