Cannes 2014. Lettere di uno sconosciuto

cominghome3

Lettere di uno sconosciuto – Coming Home *

Zhang Yimou. C’era una volta un (grande) regista.

Quello che ne rimane oggi non è più nulla.

Bastano cinque minuti del suo ultimo Coming Home, annunciato con la grancassa della prima produzione cinese in IMAX 4K, fuori concorso a Cannes, per capire che non l’eleganza formale e la forza narrativa del regista di Ju Dou, Sorgo Rosso, Lanterne Rosse, Vivere, Hero, La foresta dei pugnali volanti, è andata perduta per sempre.

Quello che ci troviamo di fronte è un polpettone alla Matarazzo, che persino la nostra bistrattata RAI farebbe fatica amandare in onda in prima serata.

Regia da fucilazione immediata, piena di zoom incongui, montaggio e colonna sonora inutilmente enfatici, fotografia ignobile, recitazione ridotta al grado zero.

Forse è uno scherzo. Continuiamo a vedere le ultime opere di Zhang Yimou senza davvero riuscire a comprendere come sia possibile che, il regista di un tempo, si sia trasformato nel mestierante di quart’ordine di oggi.

Possiamo avanzare un’ipotesi però, prendendo a prestito la trama di questo pessimo Coming Home. In tempi di rivoluzione culturale, un dissidente viene allontanato da moglie e figlia. Scappa, cerca di mettersi in contatto con loro, ma la figlia, che tiene più alla sua carriera di ballerina di regime, che non all’affetto di un padre assente, li denuncia alla polizia politica.

Il rendez vous fatale è alla stazione. La polizia cattura l’uomo, la donna cade e batte la testa.

Quando tre anni dopo, finita l’era di Mao e completamente riabilitato, l’uomo rientra a casa, la donna – che ha perso la memoria – non lo riconosce più.

Sì, in effetti dev’essere proprio quello che è successo a Zhang Yimou. Un colpo in testa gli ha fatto perdere il senno.

Siamo noi però a non riconoscerlo più.

Da evitare accuratamente…

 

 

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.