I consigli della settimana

White ribbon

Ecco puntuale la nostra rubrica, per evitare fregature cinematografiche nel weekend.

Anche questa volta vi segnaliamo tre film: innanzitutto Il nastro bianco di Michael Haneke.

Fresco vincitore della Palma d’Oro al festival di Cannes, è l’opera più riuscita ed accessibile del provocatorio regista austriaco. E quella in cui la manipolazione del pubblico appare meno evidente.

E’ un film in bianco e nero: ma è il più bel bianco e nero dai tempi di Schindler’s list.

Il viaggio alle radici del male, nella Germania del 1914, vale davvero la pena di essere percorso.

capitalism-a-love-story

C’è poi il nuovo documentario di Michael Moore, alla ricerca delle cause della crisi economica. L’abbiamo visto a Venezia in anteprima per voi e ci è piaciuto il solito mix di denuncia e ironia feroce, tipico del regista di Flint.

Ma qui spesso c’è assai poco da ridere: è l’indignazione a prevalere. Un po’ di sana, giusta indignazione.

Spike Jonze

Infine vi segnaliamo l’adattamento di Spike Jonze e Dave Eggers della bellissima favola per bambini di Maurice Sendak, Nel paese delle creature selvagge: sette anni dopo Il ladro di orchidee, Jonze torna in qualche modo ai temi del suo esordio, Essere John Malkovich, ma questa volta il viaggio nella mente è quello di un bambino.

Weekend del 30 ottobre 2009

Il nastro bianco di M.Haneke ***1/2 vincitore della Palma d’Oro

Capitalism: a love story di M.Moore ***

Nel paese delle creature selvagge di S.Jonze

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.