La Biennale di Venezia su The Hurt Locker

Paolo Baratta, presidente della Biennale di Venezia, ha pubblicato un breve commento a proposito del trionfo agli Oscar di The Hurt Locker. Il film fu presentato al Lido nel 2008, ma non vinse nulla, nonostante molti lo considerassero uno dei favori. In quella edizione fu The Wrestler ad aggiudicarsi il Leone d'Oro... Il distributore italiano… Continue reading La Biennale di Venezia su The Hurt Locker

Annunci

Valentino: the last emperor

  by Simona Airoldi “Dopo di me, il diluvio!”: questa è la laconica risposta di Valentino Garavani a chi gli chiede quale sarà il suo successore. Emblema di un personaggio diventato un’icona riconosciuta in tutto il mondo e genio consacrato della moda di alto livello (“gli altri fanno solo stracci” cinguetta baldanzoso con lui l’amico Karl… Continue reading Valentino: the last emperor

Teza

"Sono conosciuto per essere un regista ribelle. Ciò non significa che faccia la parte del cattivo. Semplicemente non voglio fare film per gli europei, ma per me e soprattutto che parlino della mia diversità.” Haile Gerima, 2000 I festival cinematografici sono spesso l'unica occasione per poter scoprire autori ed opere preziose, misconosciute, sorprendenti. Le logiche… Continue reading Teza

Paper Soldier

"I registi sono Bergman, Fellini, Kurosawa, io ho trent'anni e ho realizzato solo tre lungometraggi. Sono uno che gira film e, girando, cerca di imparare. Questo è tutto.” Aleksej German Jr, 2008 Come raccontare una pagina fondamentale della storia russa ed allo stesso tempo un momento di passaggio epocale? Come ricordare l’appassionante sfida allo spazio,… Continue reading Paper Soldier

Rachel sta per sposarsi

"I was hoping to try to make everything as real as possible. So, well, they’d really be a bunch of musicians and a lot of instruments, let’s go for it. And I was very excited about the possibility of doing something that I’d sort of wanted to do for a long time, which is the… Continue reading Rachel sta per sposarsi

The Wrestler

"For me, Pi, Requiem and The Fountain were really a trilogy. I kind of call it like my mind, body, spirit trilogy. Pi - being mind, Requiem - being body and The Fountain - being spirit. But if Madonna taught us anything, it’s that you’ve got to reinvent yourself. And I really believe that.” Darren… Continue reading The Wrestler