Joshua Oppenheimer torna al cinema con il musical The End

A Joshua Oppenheimer dobbiamo uno dei film seminali degli ultimi vent'anni, quel The Act of Killing, che nel 2012, raccontava la sanguinosa ascesa delle milizie paramilitari guidate da Suharto nell'Indonesia di metà anni '60, con un vertiginoso gioco cinematografico, capace per la prima volta in oltre cinquant'anni di far riflettere i responsabili sulle loro colpe… Continua a leggere Joshua Oppenheimer torna al cinema con il musical The End

Venezia 2014. The look of silence

The look of silence ***1/2 Il nuovo documentario di Joshua Oppenheimer non è il seguito di The act of killing, ma il suo compendio ideale, il controcanto delle vittime in una storia scritta tutta dalla parte dei carnefici. Nel 1965 i generali destituiscono il regime democratico di Sukarno ed impongono una dittatura militare che  è… Continua a leggere Venezia 2014. The look of silence

I migliori dell’anno per Sight & Sound

Dopo i Cahiers du Cinema, anche gli inglesi di Sight & Sound pubblicano la loro top ten annuale. In testa il capolavoro di Joshua Oppenheimer, The Act of Killing, seguito da Gravity di Cuaron e da La vita di Adele. Al quarto posto il nostro Paolo Sorrentino con La grande bellezza. Più discutibili le presenze… Continua a leggere I migliori dell’anno per Sight & Sound

The act of killing

The act of killing **** L'atto di un uccidere, ma anche la messa in scena di un massacro. Il film di Joshua Oppenheimer, prodotto da Werner Herzog ed Errol Morris racconta entrambe le cose, creando un cortocircuito cinematografico, storico, sociologico, come raramente è accaduto sul grande schermo. Tutto ha inizio in Indonesia nel 1965, quando… Continua a leggere The act of killing