Cannes 2022. Holy Spider

Holy Spider *1/2 "Ogni uomo incontrerà quello che spera di evitare". L'iraniano Ali Abbasi ha lasciato Teheran a ventun'anni per studiare architettura a Stoccolma. Ottenuta la laurea cambia direzione e si iscrive alla scuola di cinema di Copenaghen. Dopo il corto di diploma del 2011 M for Markus, debutta a cinema con Shelley cinque anni… Continua a leggere Cannes 2022. Holy Spider

Cannes 2022. Fumer Fait Tousser

Fumer Fait Tousser **1/2 Il nuovo attesissimo film di Quentin Dupieux, produttore di musica elettronica col nome di Mr. Oizo, musicista, autore di videoclip e di dieci lungometraggi, debutta fuori concorso tra le risate complici di un pubblico che ormai sa benissimo cosa aspettarsi. Immerso nella solita luce chiara, vicina alla sovraesposizione e nel solito… Continua a leggere Cannes 2022. Fumer Fait Tousser

Cannes 2022. R.M.N.

R.M.N. **1/2 A distanza di quindici anni dalla sorprendente Palma d'Oro conquistata con l'esordio 4 mesi 3 settimane e 2 giorni, capace di accendere una luce sul nuovo cinema rumeno, Cristian Mungiu porta a Cannes il suo quarto film, R.M.N., un'altra esplorazione del suo paese e delle sue disforie. Il suo nuovo lavoro è ambientato… Continua a leggere Cannes 2022. R.M.N.

Cannes 2022. Triangle of Sadness

Triangle of Sadness *** Carl, modello di una nota pubblicità per cui ha posato tre anni fa, è impegnato nei casting per una nuova campagna. La sera a cena con la fidanzata, l'influencer Yaya, che ovviamente guadagna molto più di lui, i due cominciano una discussione senza fine su chi debba pagare il conto. Parità… Continua a leggere Cannes 2022. Triangle of Sadness

Cannes 2022. Three Thousand Years of Longing

Three Thousand Years of Longing *** Il nuovo film di George Miller, prima di rituffarsi con Furiosa nell'universo di Mad Max, è un'elegia malinconica al potere della parola, del racconto. Tratto dal racconto dell'inglese  Antonia S. Byatt Il genio nell'occhio d'usignolo pubblicato anche in Italia da Einaudi nel 1995, l'adattamento che Miller ha scritto con… Continua a leggere Cannes 2022. Three Thousand Years of Longing

Cannes 2022. Frère et sœur – Brother and sister

Frère et sœur - Brother and sister ** La carriera ormai trentennale di Arnaud Depleschin, il regista di Roubaix, è sempre stata caratterizzata da exploit felicissimi, di miracolo equilibrio drammatico e sentimentale, e cadute artificiose ne romanzesco più dimenticabile. Dopo due film sublimi come Roubaix, une lumière e Tromperie - Inganno, probabilmente il miglior adattamento… Continua a leggere Cannes 2022. Frère et sœur – Brother and sister

Cannes 2022. Boy From Heaven

Boy From Heaven *** "Che cosa hai imparato?" Si chiude con queste parole a cui Adam non riesce a rispondere, il nuovo quinto film dello svedese Tarik Saleh di origini egiziane (Metropia, Omicidio al Cairo). Figlio di un umile pescatore, Adam ottiene una borsa di studio per la prestigiosa università di al-Azhar, istituzione sunnita per… Continua a leggere Cannes 2022. Boy From Heaven

Cannes 2022. Hunt

Hunt **1/2 Il debutto dietro la macchina da presa della star di Squid Game è un thriller di spionaggio, ambientato nella Corea dei primi anni '80, subito dopo l'assassinio del presidente, il generale Park Chung-hee, per mano del capo della KCIA e dopo il massacro di Gwangju, in cui l'esercito sedò nel sangue la rivolta… Continua a leggere Cannes 2022. Hunt

Cannes 2022. EO

EO *1/2 Difficile comprendere perchè il venerabile polacco Jerzy Skolimowski, superati abbondantemente gli ottant'anni, abbia deciso di girare una sorta di remake di Au hasard Balthasar di Bresson, in chiave moderna e animalista. EO, nome onomatopeico di un piccolo ciuchino da circo, è esattamente quello e forse intende porsi sulla scia del maialino Gunda prodotto… Continua a leggere Cannes 2022. EO

Cannes 2022. Armageddon Time

Armageddon Time *1/2 Con una certa sorpresa il nuovo film di James Gray (I padroni della notte, C'era una volta a New York, Civiltà Perduta, Ad Astra) è un piccolissimo lavoro personale, che mescola i suoi ricordi di studente del Queens nei primi anni '80. Armageddon Time, nonostante il titolo altisonante che richiama una frase… Continua a leggere Cannes 2022. Armageddon Time

Cannes 2022. Esterno notte

Esterno notte ***1/2 "E' oggi che ci è dato vivere. E' oggi il tempo della responsabilità". A distanza di quasi vent'anni dall'epocale ricostruzione poetica del rapimento di Aldo Moro, che Bellocchio ci ha regalato con Buongiorno, notte, il regista di Bobbio torna a raccontare, da una prospettiva diversa e polifonica, i 55 giorni della prigionia… Continua a leggere Cannes 2022. Esterno notte

Cannes 2022. Le otto montagne

Le otto montagne *1/2 Tratto dal romanzo di Paolo Cognetti e girato in italiano con un cast interamente tricolore dai belgi Van Groeningen e Vandermersch, Le otto montagne è esattamente quello che non vorremmo mai vedere in concorso in una kermesse prestigiosa come il Festival di Cannes: un prodotto paratelevisivo, dall’impaginazione elementare, sorretto da una… Continua a leggere Cannes 2022. Le otto montagne

Cannes 2022. Tchaikovsky’s Wife

Tchaikovsky's Wife **1/2 L'unico russo presente in questo 75° concorso del Festival di Cannes è naturalmente un dissidente. Kirill Serebennikov, che aveva dovuto lasciare ai suoi attori la presentazione degli ultimi Leto e Petrov's Flu, perchè costretto ai domiciliari nel suo Paese, questa volta c'è. L'invasione dell'Ucraina l'ha paradossalmente spinto ad un temporaneo (?) esilio… Continua a leggere Cannes 2022. Tchaikovsky’s Wife

Cannes 2022. Final Cut

Final Cut ** E' sempre il cinema - il suo farsi, i suoi vezzi, il suo microcosmo - al centro dei film di Michel Hazanavicious. Dopo l'esordio in sordina con Mes Amis - in cui il protagonista era un produttore - e un paio di avventure retrò, che ripescavano nella tradizione francese di serie B… Continua a leggere Cannes 2022. Final Cut

Ritorna Emmanuelle e avrà il volto di Lea Seydoux

Protagonista di due film a Cannes, Crimes of The Future di David Cronenberg e One Fine Morning di Mia Hansen-Love, Lea Seydoux ha deciso di far parlare di sé, anche prima dell'inizio del Festival. Hollywood Reporter ha pubblicato la notizia che la regista Audrey Diwan, Leone d'Oro per La scelta di Anne, sta lavorando ad una… Continua a leggere Ritorna Emmanuelle e avrà il volto di Lea Seydoux