Venezia 2018. Continuer – Keep Going

Continuer – Keep Going **

Il nuovo film di Lafosse dopo Proprietà privata, À perdre la raison e Dopo l’amore è una nuova ricognizione di rapporti familiari fragili, compromessi, conflittuali.

Solo che il regista belga questa volta non si chiude teatralmente nelle mura domestiche, facendone sfondo privilegiato dello scontro, ma immerge i suoi personaggi nel deserto del Kirghizistan, una delle repubbliche ex sovietiche dell’Asia centrale.

In uno scenario da western, Sybille, una madre divorziata e suo figlio adolescente, Samuel, viaggiano a cavallo per un viaggio che deve essere per i due un modo di ritrovare la strada, anche nella propria vita: la donna sta lottando con i suoi demoni e suoi fallimenti, il figlio con l’aggressività fuori controllo e l’assenza di una figura paterna.

Tratto dal romanzo Continuer di Laurent Mauvignier, il film rimane come schiacciato dalla maestosità di un paesaggio, che incombe sullo sfondo senza mai riuscire a farsi protagonista della loro ricerca.

Come al solito, incontri e scontri lungo il viaggio saranno per Sybille e Sam il modo per cercare di capirsi, di parlarsi, di sembrare meno estranei ed ostili. La loro relazione è sempre assoluta: affetti esagerati, silenzi e scontri da manuale dell’adolescenza. Tuttavia i personaggi seguono un percorso troppo esemplare e rimangono immobili, nonostante continuino a cavalcare e nonostante i pericoli che pure ci sono e che mettono in dubbio le scelte un po’ superficiali di Sybille.

Con loro anche il film di Lafosse, sempre indeciso, sorprendentemente incerto proprio nel racconto della relazione familiare, che vorrebbe rafforzarsi abbandonando le comodità del proprio mondo, ma che non sembrano trovarne un altro.

Continuer appare senza dubbio il suo film più fragile, irrisolto, incapace di utilizzare davvero la libertà di spazi e paesaggi conquistata e che si perde in questa wilderness in cui lui e i suoi personaggi finiscono per affondare.

_________________________
di Joachim Lafosse
Belgio, Francia, 2018, 84′, colore, DCP
Virginie Efira (Sybille)
Kacey Mottet-Klein (Samuel)
Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.