Bruciante segreto: ritrovata la sceneggiatura scritta da Stanley Kubrick nel 1956

Bruciante segreto, uno dei racconti lunghi firmati da Stefan Zweig nel 1913, avrebbe potuto diventare il quarto film di Stanley Kubrick.

E’ il Guardian a diffondere la strabiliante notizia, in un pezzo di Dalya Alberge.

Fino a pochi giorni fa si riteneva che il maestro newyorkese avesse solo lavorato sull’adattamento, senza arrivare mai ad una sceneggiatura compiuta.

Invece lo studioso Nathan Abrams, che insegna cinema alla Bangor University ha ritrovato un adattamento completo, firmato da Kubrick e dallo scrittore Calder Willingham (Il laureato, Piccolo grande uomo, Gang).

Kubrick e Willingham in quegli anni collaborarono a diversi progetti, non solo Bruciante segreto, ma anche Orizzonti di Gloria e I due volti della vendetta, diretto poi da Brando in prima persona, dopo la fine della burrascosa relazione professionale, con il regista di 2001.

Bruciante segreto anticipava, in qualche modo, i temi di Lolita, ribaltandone l’assunto. Qui era un uomo maturo a sfruttare l’amicizia con un cagionevole adolescente, Edgar, per sedurne la madre, sullo sfondo del Semmering, località di villeggiatura del bel mondo viennese di fine ottocento.

Secondo quanto ha riferito Abrams: “Kubrick aficionados know he wanted to do it, [but] no one ever thought it was completed. We now have a copy and this proves that he had done a full screenplay.”

La sceneggiatura, datata 24 ottobre 1956, riporta il logo della MGM. Kubrick allora aveva diretto solo il misconosciuto Fear and Desire e poi Killer’s Kiss e The Killing.

Kubrick aveva trasportato l’azione dall’Austria di fine secolo agli Stati Uniti del suo tempo, sfumando anche le origini ebraiche del protagonista, diventato Eddie, da Edgar.

La sceneggiatura è stata scoperta da Abrams durante le ricerche del suo nuovo libro Eyes Wide Shut: Stanley Kubrick and the Making of His Final Film, che sarà pubblicato per la Oxford University Press l’anno prossimo.

Il copione è in possesso del figlio di uno dei più stretti collaboratori di Kubrick.

Chissà che non possa diventare un film, come già accaduto per A.I. di Spielberg.

Anche il copione di Napoleon è oggetto di interesse da molti anni, con Spielberg che sta lavorando ad una miniserie, prima affidata a Luhrmann, quindi a Fukunaga. Nessuno dei due però è riuscito a condurre in porto l’impresa.

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.