Brian De Palma lavora ad un horror ambientato nella Hollywood dello scandalo Weinstein

AGGIORNAMENTO DEL 5.6.2018

Il film dovrebbe essere ambientato durante il Toronto Film Festival. Per questo, le riprese potrebbero cominciare prestissimo, durante l’edizione che si volgerà a metà settembre.

Per De Palma non sarebbe una novità, visto che già il suo Femme Fatale, cominciava con una lunga scena ambientata a Cannes, durante una proiezione – in realtà mai avvenuta – di Est/Ovest di Regis Wargnier.

_________________________________

Intervistato dalla rivista francese Le Parisien, in occasione della retrospettiva integrale che la Cinematheque parigina dedicherà al maestro a partire dal 4 luglio, Brian De Palma ha fatto il punto su Domino, il suo nuovo film, che avrebbe dovuto essere a Cannes e sui suoi nuovi progetti.

Innanzitutto ha scritto con al sua compagna, Susan Lehman, giornalista e avvocato, il suo primo romanzo, intitolato “Les serpents sont-ils nécessaires ?” ovvero I serpenti sono necessari?, pubblicato in Francia.

Un thriller politico e scandalistico, che nasce dalle idee che De Palma aveva messo da parte negli anni, impossibilitato a trasformarle in film.

La realizzazione di Domino con Nikolaj Coster-Waldau, Carice van Houten e Guy Pearce è stata un calvario: “Ça a été une expérience horrible. Le film était sous-financé, il a pris beaucoup de retard, le producteur n’a pas arrêté de nous mentir et n’a pas payé certains de mes collaborateurs. Je ne sais pas du tout si ce long-métrage va sortir” (E’ stata un’esperienza orribile. Il film non era completamente finanziato. Ha accumulato ritardi, il produttore non ha mai smesso di mentirci e non ha pagato alcuni dei miei collaboratori. Non so neppure se uscirà mai nelle sale).

Nell’intervista gli viene chiesto se lavorerebbe per Netflix: “Oui, mais j’ai besoin d’un grand écran, car je suis un styliste visuel” (Sì, ma ho bisogno del grande schermo, perchè sono un artista visivo).

Ma è l’ultima domanda quella più interessante: “Je suis en train d’écrire un film sur ce scandale, dont je discute actuellement avec un producteur français. Mon personnage ne s’appellera pas Harvey Weinstein. Mais ce sera un film d’horreur, avec un agresseur sexuel, et cela se passera dans l’industrie du cinéma” (Sto scrivendo un film sullo scandalo, di cui sto discutendo con un produttore francese. Il mio personaggio non si chiamerà Harvey Weinstein. Ma sarà un film horror, con un aggressore sessuale e sarà ambientato nell’industria del cinema).

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.