X-Men Apocalypse e le nuove avventure di Alice guidano un box office senza qualità

xmenapocalypseimax-1

Sono X-Men Apocalypse e Alice Attraverso lo Specchio a guidare il box office mondiale, sia pure con risultati inferiori alle attese.

Sarà forse perchè i film di Singer e Bobin hanno raccolto una serie di recensioni negative ai limiti dell’insulto? L’ennesimo inutile e anche piuttosto raffazzonato X-Men è fermo a 52/100 su Metacritic, mentre Alice si è attestato su un inquietante 34/100.

Il primo guida comunque il box office americano con 65 milioni di dollari nel weekend. Nel resto del mondo il totale sale sino a 250, ma il film è uscito dovunque da 10 giorni.

Il risultato complessivo per la Fox potrebbe attestarsi sotto i 500 milioni worldwide.

Il debutto di Alice Attraverso lo Specchio è stato ancor più fiacco con 28 milioni complessivi e 93 complessivi in tutto il mondo.

Sull’onda del 3D Alice in Wonderland aveva incassato 1 miliardo sei anni fa. Il nuovo film si dovrà accontentare solo di una piccola percentuale. Peraltro, il fatto che anche l’originale fosse un film di sovrana bruttezza, non ha certo aiutato il sequel.

Dietro di loro The Angry Birds Movie e Captain America: Civil War che macina incassi invece senza alcuna pietà: 372 milioni in patria e 1 miliardo e 100 milioni in tutto il mondo.

Il libro della giungla è ancora sesto e supera Batman v Superman nella classifica annuale, avendo raggiunto 338 milioni negli Stati Uniti e 877 worldwide.

La Disney, dopo un 2015 da favola con 2.2 miliardi solo in patria, continua a macinare incassi da record anche nel 2016. Nei primi cinque mesi ha superato 1,3 miliardi.

Alle sue spalle la Fox ha incassato la metà e nessuna delle altre major ha superato i 500 milioni.

In Italia la classifica si inverte nelle prime due posizioni: Alice in vetta con 2,1 milioni di euro, secondi gli X-Men con 1,6. Ma il film di Singer ha guadagnato 3,8 milioni complessivi in 10 giorni.

Terzo posto per Paolo Virzì e la sua pazza gioia, che guadagna quasi 1,5 milioni, per un totale di oltre 3 milioni.

Julieta di Almodovar debutta al quarto posto con 588.000 euro, poco sopra Pelè.

Captain America: Civil War non sfonda nel nostro paese: in quasi un mese di programmazione il risultato è vicino agli 11 milioni, poco sopra Batman v Superman e Il libro della giungla.

 

 

 

 

 

 

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...