A kind of blu: The Judge

stanze3 (1)

A kind of Blu: The Judge ***

Hank Palmer, uno spregiudicato avvocato della metropoli (Rober Downey Jr.) torna ai luoghi della sua infanzia per aiutare il padre (Robert Duvall), giudice della cittadina sospettato ora di omicidio.
Il rapporto tra i due é incrinato da anni di incomprensioni e silenzi; tuttavia Hank riuscirà a risaldare i legami familiari e a rappresentare il padre in tribunale.

Il Disco

The Judge è trasferito in Home Video da Warner Bros. in una edizione confezionata amaray
Blu-ray + copia digitale (redimibile entro febbraio 2017).
La serigrafia del disco è nera con loghi e titoli in bianco.
Il menù è quello classico Warner: la locandina promozionale fa da sfondo ai cinque tasti necessari per la navigazione del disco.

Video

Trasferito in un disco Blu-ray a doppio strato BD50, il film di David Dobkin vanta una traccia video in Full HD 1080p nell’originale ritaglio cinematografico 2.40:1, quindi con le consuete bande orizzontali nere se visionato sui più comuni televisori 16:9.
La fotografia curata dal filmaker Janusz Kaminski ritrova nella sua versione casalinga tutta la grazia già apprezzata in sala: i dettagli fini sul volto degli attori, le variegate sfumature delle zone d’ombra e i vividi verdi dei panorami. The Judge esprime le potenzialità dell’HD sul fronte delle imperfezioni della pelle e delle textures dei vestiti, dimostrando una piacevole dinamica anche nelle sequenze meno teatrali come in quella del tifone che travolge la cittadina. Tuttavia la traccia esaminata non è priva di difetti: i colori perdono corposità nelle ambientazioni notturne, risultando compressi e limitati dallo spazio colore del supporto; i colleghi americani hanno parlato di “black crush”, ovvero il colore nero perde di profondità tramutandosi in un grigio soffocato dalle ombre circostanti.
Kaminski inonda l’aula di tribunale con fenditure di luce bianca, soffici e precise, e ogni primo piano sul volto di Robert Downey Jr. e Robert Duvall meriterebbe un fermo immagine contemplativo; purtroppo non si può dire altrettanto dei piani medi casalinghi rovinati da un miscuglio grossolano di tinte scure.

stanze1 (1)

Audio

La lingua inglese è codificata in DTS HD Master 5.1 mentre quella italiana è relegata ad un Dolby Digital 5.1 che non sfigurerebbe su un DVD ma che su un supporto che prevede una proposta audio visiva ad alta risoluzione, appare ormai risibile e del tutto contraria alle richieste e petizioni degli appassionati del settore.
La colonna sonora di Thomas Newman ripercorre tre grandi temi: l’infanzia e il suo ricordo, la bellezza di una cittadina che non ha mai perso la sua identità e i silenzi dilatati dei genitori. Il mix è dinamico, originale e il passaggio dai momenti concitati ai dialoghi più sereni non è marcato da invadenti ponti sonori, il che aiuta ad apprezzare maggiormente l’equilibrio del componimento.
I dialoghi suonano chiari e precisi: fedeli e minuziosi nella lingua originale, più compatti e nervosi nella proposta italiana.

Extra

Il commento al film del regista David Dobkin
Getting Deep With Dax Shepard
Inside The Judge
Scene Eliminate
Scene Eliminate commentate dal regista

I contenuti speciali in HD vorrebbero rivelare dettagli e curiosità dal backstage ma si limitano invece a ribadire quanto detto nelle tante conferenze stampa. L’appiglio ironico dello speciale Getting Deep With Dax Shepard è funzionale e divertente ma acuisce il senso di superficialità che grava sull’intero reparto extra.
Fortunatamente la proposta delle scene eliminate ( con o senza commento del regista) mostrano delle interessanti sequenze scartate dal montaggio finale, perlopiù con protagonisti RDJ e Jeremy Strong; i più curiosi noteranno che la correzione colore non é ultimata e potranno divertirsi confrontando la fotografia degli spezzoni con quella definitiva della versione theatrical.
Il commento della regia si sofferma sulla difficoltà delle riprese e sull’autenticità (sempre più rara) di un film hollywoodiano supportato in primis dal cast stesso (RDJ è anche produttore con la sua Team Downey).

Conclusioni

The Judge è un disco Blu-ray performante e di buona qualità. Non è privo di difetti sul versante video e nella proposta extra; tuttavia non si tratta di rilevanze tali da comprometterne l’acquisto.

stanze2 (1)

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.