Interstellar in testa in tutto il mondo…tranne che negli Stati Uniti

interstellar-2

Il nuovo film di Christopher Nolan si impone con la forza della sua gigantesca macchina promozionale in tutto il mondo e nel suo primo weekend incassa ben 132 milioni di dollari worldwide. La parte più grande, ben 80, arrivano però da fuori degli Stati Uniti.

Nonostante le anteprime IMAX ed in pellicola 70mm, sin da mercoledì, Interstellar non è riuscito a strappare la vetta del box office americano, che ha dovuto cedere a sorpresa, all’animazione Disney Big Hero 6.

Nei cinque giorni di programmazione Interstellar ha incassato circa 52 milioni. Mentre il franchise Marvel, adattato dalla Disney è salito sino a 56 milioni, senza una grande fatica.

La media per sala è ottima: oltre 14.000 euro per entrambi, ma certamente il secondo posto per il film di Nolan è una delusione cocente, dopo mesi di speculazioni, campagna virale, promozione indiretta e hype alle stelle, per quello che viene giustamente considerato come l’unico erede dello Spielberg touch.

Ma il film è lunghissimo – quasi tre ore – non particolarmente riuscito e le posizioni critiche di Nolan sulla Marvel hanno contribuito forse ad alienargli il pubblico dei minori di 25 anni, così come sembra dalle prime rilevazioni che arrivano da oltreoceano.

Poco male. Il film incasserà il giusto per non essere un vero flop e forse Nolan farà un bagno di umiltà necessario, per evitare che il gigantismo produttivo lo spinga verso i lidi già frequentati, per esempio, da Peter Jackson…

Dietro di loro resiste benissimo Gone Girl di Fincher il vero sleeper di stagione: nonostante quasi 600 sale in meno rispetto all’esordio di sei settimane fa, il film è ancora terzo, con oltre 6 milioni d’incasso settimanale ed un totale di 145 milioni in patria ed oltre 300 nel mondo. A breve supererà anche l’incasso di Benjamin Button, diventando il più redditizio dei film diretti da David Fincher.

Continua ad andare bene anche la commedia St.Vincent con Bill Murray che ha raggiunto i 27 milioni, mentre Lo sciacallo – Nightcrawler è sesto con quasi 20 milioni in 10 giorni e Fury settimo con quasi 70 milioni totali. The Equalizer è ad un passo dai 100 milioni ed è il quinto film di maggiore incasso, tra quelli interpretati da Denzel Washington.

In limited release Birdman sale all’undicesimo posto con 2,3 milioni ed 8 complessivi, mentre debutta The Theory of Everything di James Marsh con 200.000 dollari in sole 5 sale.

In Italia invece Interstellar si impone facilmente con 2,9 milioni di euro facendo anche meglio di Inception.

Ottimo secondo posto per Andiamo a quel paese di Ficarra e Picone: 2,5 milioni in 550 sale, con sorpasso del kolossal Warner nella giornata di domenica.

Dracula Untold scende al terzo posto con 4 milioni complessivi ed è certamente una sorpresa di stagione, mentre la commedia Confusi e felici di Massimiliano Bruno non sfonda e si ferma a 3 milioni totali.

Benissimo ancora Il giovane favoloso di Martone che ha superato i 5 milioni.

BIG HERO 6

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...