Il cinema italiano respira: 97 milioni di biglietti venduti nel 2013

cinema20allaperto

Su Cineuropa, Camillo De Marco riporta i dati CINETEL relativi all’annata cinematografica italiana appena conclusasi.

Dopo due ribassi consecutivi, questa volta torna il segno più, sia in termini di biglietti venduti, sia in termini di incassi.

I biglietti venduti sono stati 97.380.572, con un incremento del 6,56% rispetto al 2012, e gli incassi hanno raggiunto la cifra di 618.353.030, con una crescita dell’1,45%.

In aumento è anche la quota di mercato dei prodotti italiani, che passa dal 26,5% del 2012 al 31 % del 2013.

Grazie anche alla digitalizzazione delle sale, che ha ormai raggiunto il 75% degli esercizi, i film distribuiti nel 2013 sono stati 453, ben 89 in più rispetto al 2012.

Sette film italiani si sono posizionati nei primi venti incassi dell’anno, con il primo posto di Sole a Catinelle che con 69 milioni di dollari complessivi ha chiaramente influito sul dato generale e sulla quota di mercato.

Da segnalare anche l’automento significativo delle presenze in sala di giovedì: lo spostamento in quel giorno delle uscite settimanali ha portato i suoi benefici: biglietti staccati sono aumentati infatti del 25 %.

Ed il 2014 si è aperto con dati ancora più positivi: dal primo al 12 gennaio i biglietti staccati sono aumentati del 35% e gli incassi del 36,5%. Forse è solo dovuto al calendario particolarmente favorevole tra capodanno e l’epifania, ma certo è un dato che fa ben sperare.

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.