Lake Como Film Festival. Encounters at the end of the world

encounters_at_the_end_of_the_world_xlg

Martedì 23 luglio, ore 18.15 – Sala Bianca del Teatro Sociale di Como

Ingresso libero

ENCOUNTERS AT THE END OF THE WORLD di Werner Herzog

Regia: Werner Herzog. Soggetto: Werner Herzog Fotografia: Peter Zeitlinger. Montaggio: Joe Bini.
Stati Uniti 2007. 99 minuti.

Nomination Oscar 2009 come miglior documentario. Nomination Indipendent Spirit Awards 2009 come miglior documentario. National Board of Review 2008 vincitore del Premio NBR.

Punto di osservazione è la più grande base scientifica e logistica in Antartide, la McMurdo situata sull’Isola di Ross, al largo della Terra della regina Victoria. Da un lato la vita fuori dal comune di una popolazione immersa nei ghiacci più sconfinati, dall’altra la voce potente della natura a tuonare contro l’uomo. Caverne sotterranee, iceberg maestosi, foche e pinguini come attori protagonisti di un macrocosmo magico e da preservare.
Immagini straordinarie e mai viste, esplorate da uno registi più metafisici ed innovatori del cinema europeo, e dedicate al grande critico americano, Premio Pulitzer nel 1975, Roger Ebert, scomparso proprio nell’aprile del 2013.

Werner Herzog

Regista cinematografico e teatrale, sceneggiatore, produttore, scrittore, attore, documentarista, cortometrista, con all’attivo più di 50 pellicole. Autore fuori dagli schemi, guru di un’estetica rinnovata, profeta crudo e realistico, Herzog debutta in maniera importante già nel 1968 con Segni di vita, che gli frutta l’Orso d’Argento al Festival di Berlino. Seguiranno opere celeberrime come Aguirre, furore di Dio (1972), L’enigma di Kaspar Hauser (1974), Gran Premio della Giuria e Premio Fipresci al Festival di Cannes, Cuore di vetro (1976), Nosferatu, il principe della notte (1978), Woyzeck (1979), Fitzcarraldo (1982), Palma d’Oro come miglior regista a Cannes, L’ignoto spazio bianco (2005), alternandosi con documentari-capolavoro come Il diamante bianco (2004), Grizzly Man (2005), Happy People: A Year in the Taiga (2005), Into the Abyss (2011).

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.