A room with a view: No di Pablo Larrain

no-i-giorni-del-arcobaleno-locandina

Presentato in concorso al BFI Film Festival 2012 e candidato agli Oscar 2013 come miglior film straniero, No è l’ultimo episodio della trilogia dedicata alla dittatura di Pinochet del cileno Pablo Larrain – assieme a Tony Manero (2008) e Post Mortem (2010).

Peter Bradshaw gli dedica una recensione breve ma densa, con un giudizio più che positivo: quattro stellette su cinque. La campagna pubblicitaria per sostenere il No alla regime di Pinochet nel racconto di Larrain si distanzia dai canoni del genere, abbandonando i toni melodrammatici in favore di una visione asciutta, quasi cronachistica degli eventi – senza per questo dimenticare o cancellare i giudizi politici su uno dei periodi più bui del Cile contemporaneo.

The campaign triggers a serious debate about how much to remember, and how much to forgive. Larraín’s film is simple and direct, heartfelt and involving, shot in a kind of televisual realist style, like the soap operas or the nightly 15-minute TV spots the No campaign had to master to get through to the public. […] A fascinating case study in basic-level democracy.

No esce oggi nelle sale italiane.

Annunci

Un pensiero riguardo “A room with a view: No di Pablo Larrain”

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.