Nastri d’argento: vincono Virzì e Ozpetek

Come sempre consegnati al Teatro Greco di Taormina, i Nastri d’Argento del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, hanno premiato due riuscite commedie: La prima cosa bella di Paolo Virzì e Mine vaganti di Ferzan Ozpetek.

Con cinque premi a testa sono i veri vincitori di un’edizione che non ha saputo valorizzare l’unico capolavoro in gara, L’uomo che verrà di Giorgio Diritti, premiato per la produzione, la scenografia ed il sonoro in presa diretta.

Molti gli ex aequo, a partire da quello del miglior attore che Elio Germano ha dovuto dividere con Christian De Sica (?!) e da quello di migliore attrice che hanno diviso Micaela Ramazzotti e Stefania Sandrelli, per il medesimo personaggio di La prima cosa bella.

Sul premio al soggetto dell’ultimo film di Carlo Verdone stendiamo un velo pietoso: nonostante le buone intenzioni Io, loro e Lara è certamente tra le cose peggiori di un carriera lunga e ricca di episodi felici.

L’intento della giuria è sembrato quello di accontentare tutti, con una pletora di ex aequo e scelte salomoniche.

Ecco tutti i premi:

REGISTA DEL MIGLIOR FILM

Paolo Virzì La prima cosa bella

MIGLIORE COMMEDIA

Ferzan Ozpetek Mine vaganti

REGISTA ESORDIENTE- ex aequo

Valerio Mieli Dieci inverni

Rocco Papaleo Basilicata coast to coast

PRODUTTORE

Simone Bachini e Giorgio Diritti L’uomo che verrà

(Arancia Film) con Rai Cinema

SOGGETTO

Carlo Verdone, Francesca Marciano, Pasquale Plastino Io, loro e Lara

SCENEGGIATURA

Francesco Bruni, Francesco Piccolo, Paolo Virzì La prima cosa bella

ATTORE PROTAGONISTA – ex aequo

Elio Germano La nostra vita

Christian De Sica Il figlio più piccolo

ATTRICE PROTAGONISTA

Micaela Ramazzotti e Stefania Sandrelli La prima cosa bella

ATTORE NON PROTAGONISTA ex aequo

Ennio Fantastichini Mine vaganti

Luca Zingaretti Il figlio più piccolo, La nostra vita

ATTRICE NON PROTAGONISTA ex aequo

Isabella Ragonese La nostra vita, Due vite per caso

Elena Sofia Ricci e Lunetta Savino Mine vaganti

FOTOGRAFIA

Maurizio Calvesi Mine vaganti

SCENOGRAFIA

Giancarlo Basili L’uomo che verrà

COSTUMI

Gabriella Pescucci La prima cosa bella – Agorà

MONTAGGIO

Massimo Fiocchi Happy family – Lo spazio bianco

SONORO IN PRESA DIRETTA ex aequo

Carlo Missidenti L’uomo che verrà

Bruno Pupparo La nostra vita

COLONNA SONORA

Rita Marcotulli Basilicata coast to coast

CANZONE ORIGINALE

Sogno eseguita da Patty Pravo Mine vaganti

(musica di Marco Giacomelli e Fabio Petrillo, testi di Ilaria Cortese)
MIGLIOR FILM EUROPEO

Il concerto di Radu Milahineanu Bim

MIGLIOR FILM EXTRAEUROPEO

Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino Universal Pictures

MIGLIOR FILM in 3D

Avatar di James Cameron 20th Century Fox

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.