James Ivory vuole Daniel Day Lewis per il suo nuovo film

Dopo l'Oscar conquistato per l'adattamento di Chiamami col tuo nome, il novantenne James Ivory è di nuovo al lavoro come negli anni '80 e '90. Ha scritto l'adattamento di un racconto della sua storica collaboratrice Ruth Prawer Jhabvala, The Judge’s Will, che diventerà il prossimo film di Alexander Payne, ma ha intenzione di tornare anche dietro… Continue reading James Ivory vuole Daniel Day Lewis per il suo nuovo film

Gli Oscar premiano l’altra America: 4 statuette a La forma dell’acqua

L'altra America si sarebbe detto una volta. Le altre Americhe sarebbe più corretto dire oggi. Gli Oscar del trionfo politically correct non scontentano quasi nessuno. Per la quarta volta in cinque anni, il miglior regista è un messicano, questa volta è toccato a Guillermo Del Toro, dopo Inarritu e Cuaron. Il suo La forma dell'acqua,… Continue reading Gli Oscar premiano l’altra America: 4 statuette a La forma dell’acqua

Tre manifesti a Ebbing Missouri vince i BAFTA. Del Toro miglior regista

Tre manifesti a Ebbing, Missouri domina anche i BAFTA, gli Oscar inglese, conquistando ben cinque premi: miglior film, migliore sceneggiatura originale, migliore attrice con Frances McDormand, migliore attore non protagonista, Sam Rockwell e miglior film inglese. La forma dell'acqua di Del Toro deve accontentarsi di tre premi per regia, colonna sonora e scenografie, peraltro molto… Continue reading Tre manifesti a Ebbing Missouri vince i BAFTA. Del Toro miglior regista

Chiamami col tuo nome. Recensione in anteprima!

Chiamami col tuo nome ***1/2 Terzo capitolo di un'ideale trilogia del desiderio, cominciata con il viscontiano e neoclassico Io sono l'amore e proseguita con l'eccitato e grottesco A bigger splash, Chiamami col tuo nome, acclamato e applaudito, sin dal suo esordio al Sundance, lo scorso mese di gennaio, rappresenta la consacrazione definitiva di Luca Guadagnino.… Continue reading Chiamami col tuo nome. Recensione in anteprima!