A ciambra di Jonas Carpignano è il candidato italiano agli Oscar

Con una decisione piuttosto sorprendente, la commissione di selezione, riunita dall’ANICA, per scegliere il rappresentante italiano nella categoria del miglior film straniero ai prossimi premi Oscar, ha scelto il piccolo A ciambra di Jonas Carpignano.

Il film di Carpignano, presentato alla Quinzaine a Cannes e poi uscito in pochissime sale nel nostro paese a fine agosto, grazie all’Academy Two, è il ritratto del piccolo Pio, un ragazzino rom che vive nella comunità di Gioia Tauro.

Carpignano costeggia il documentario, realizzando un’opera seconda del tutto inconsueta per il cinema italiano, ma certamente interessante e inedita, anche per i giurati americani.

Dopo l’esordio con mediterranea, ospitato dalla Semaine, Carpignano ha ottenuto la prestigiosa Guggenheim Fellowship nel 2016.

Non è un caso che la sua pagina di wikipedia esista solo in inglese…

Difficile che possa trovare spazio nella shortlist dei 9 migliori, per non dire nella cinquina finale, ma Carpignano è cresciuto artisticamente negli Stati Uniti, ha studiato alla NYU’s Tisch School of the Arts, ed anche se i suoi film sono profondamente legati al nostro paese, la sua cultura cinematografica si è formata a New York.

Se i giurati dell’Academy si aspettano un’altro Paolo Sorrentino, resteranno delusi: ma sarebbe ora di sfrondare il nostro cinema dagli stereotipi più triti.

Martin Scorsese è uno degli executive producers di A ciambra, che è stato montato dal bravissimo Affonso Gonçalves (True Detective, Carol, Un gelido inverno, Re della terra selvaggia).

In bocca al lupo!

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...