Mouse d’Oro a Silent Souls

No, non è una notizia vecchia.

Sabato sera è stato finalmente consegnato ad Aleksei Fedorchenko, il premio Mouse d’oro, assegnato dai siti web per l’edizione 2010 della Mostra a Silent Souls, in occasione della prima italiana del film, ad un anno e mezzo dalla sua presentazione veneziana.

Ecco il comunicato stampa:

Si è tenuta sabato 26 maggio, presso il cinema Plinius di Milano, la consegna ufficiale del Mouse d’oro, il premio della critica online, al regista Aleksei Fedorchenko, autore di Silent Souls

Silent Souls di Aleksei Fedorchenko, presentato nel 2010 alla 67^ Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, aveva conquistato in quell’occasione la speciale giuria del Mouse d’oro, formata dai collaboratori di oltre 60 testate giornalistiche presenti sul web.
Oggi, grazie all’uscita del film in sala, distribuito dal network digitale Microcinema, si è potuto procedere con la premiazione, avvenuta in occasione della presenza di Aleksei Fedorchenko ad accompagnare l’uscita del film in sala.

Sabato 26 maggio, presso la Sala 2 del cinema Plinius a Milano, Silent Souls è stato presentato di fronte a un folto pubblico, dal regista Aleksei Fedorchenko, dall’Amministratore delegato di Microcinema Roberto Bassano e dal Direttore Commerciale di Microcinema Cesare Fragnelli.

Con l’occasione, Sara Sagrati del comitato promotore Mouse d’oro ha consegnato il premio: un simbolico mousepad a forma di targa, riportante la motivazione (scritta in russo): «per aver saputo unire con efficacia sperimentazione e narrazione all’interno di un’opera capace di uscire dagli schemi e al tempo stesso di analizzare le culture della sua terra», a dimostrazione di un impegno a promuovere Silent Souls all’interno delle linee editoriali di ciascuna delle testate giornalistiche aderenti al premio.

Aleksei Fedorchenko è rimasto sorpreso dell’ottima accoglienza ricevuta da parte della stampa online e ha ringraziato sentitamente in qualità di «assiduo internauta» specificando ironicamente «che ci sono solo due cose per cui ha un timore reverenziale: gli aerei e Internet».

Dopo un tour durato 6 giorni in alcune tra le principali città italiane, dal 26 maggio Silent Souls è uscito regolarmente in sala ottenendo un buon riscontro per sala. Un’opera lirica e atipica, che attraverso le tradizioni di un rito funebre di un’etnia ungro-finnica della Russia centro-occidentale, racconta di amore, vita e morte con tocco liquido e poetico.

Un pensiero riguardo “Mouse d’Oro a Silent Souls”

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.