Brad Pitt non si ferma mai: finito Cogan’s Trade comincia World War Z

Sul red carpet del festival di Cannes si era presentato con i capelli lunghi ed il volto scavato, reduce dal set di Andrew Dominik, Cogan’s Trade.

Appena in tempo per celebrare il trionfo di The tree of life ed è volato a Malta, per le riprese di World War Z, diretto da Marc Forster (Neverland, Quantum of solace) e tratto dal romanzo World War Z. La guerra mondiale degli zombi di Max Brooks (figlio d’arte di Mel e di Anne Bancroft).

Brad Pitt è il protagonista, ma anche il produttore con la sua Plan B.

Ad accompagnarlo anche Angelina Jolie ed i loro 6 figli.

Il film dovrebbe uscire nell’estate 2012. E’ il racconto di come un’epidemia si diffonde in uno sperduto paesino della Cina e dilaga in tutto il mondo, trasformando gli uomini in zombie.

I sopravvissuti sono pochi. Il racconto del contagio avviene attraverso una raccolta di interviste ai sopravvissuti dieci anni dopo la crisi.

La sceneggiatura di J. Michael Straczynski (Changeling, Thor), è stata riscritta da Matthew Michael Carnahan (Leoni per agnelli, State of Play). Le riprese previste a Malta si svolgeranno tra la Valletta e Cottonera, l’agglomerato che comprende tre storiche città di Senglea, Vittoriosa (Birgu’) e Bormla (Cospicua), caratterizzate da strutture architettoniche tipiche del periodo romano e di dominazione anglosassone.

Naturalmente Pitt ha già pronto Moneyball, il nuovo film di Bennett Miller (Capote), scritto da Aaron Sorkin, in cui fa coppia con Philip Seymour Hoffman.

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.