Bernardo Bertolucci al MOMA

E’ un Paese davvero in crisi, la nostra Italietta, incapace di conservare il proprio patrimonio culturale, nel quale l’oblio della passata grandezza scende placido su ogni idea, ogni emozione, ogni slancio artistico.

In questo tristissimo natale nel quale siamo costretti a restarcene a casa, in attesa di qualche film, anche solo decente, da poter vedere, le buone notizie arrivano inevitabilmente dall’estero.

A New York il MOMA dedica un mese della sua programmazione alla retrospettiva completa delle opere del nostro più grande regista, ancora in attività: Bernardo Bertolucci.

A lungo inattivo, anche per qualche fastidioso acciacco, Bertolucci è stato uno degli ultimi eredi della grandiosa new wave italiana: forse l’ultimo figlio di quella aristocrazia culturale – e politica – che ha dato lustro al nostro cinema a partire dal neorealismo, sino alla prima metà degli anni ’70

Noi ce ne siamo quasi dimenticati, presi a rivalutare stronzate senza senso, per nascondere la nostra inadeguatezza e la nostra crassa ignoranza. Qualcuno invece si batte ancora al posto nostro: chi fa un salto a New York in questi giorni perda due ore al MOMA, scoprirà un autore unico, capace di raccontare il nostro paese e poi il mondo e i sentimenti, con una forza ed un coraggio che nessuno ha poi avuto, dopo di lui.

Che un capolavoro come Il conformista, in Italia non esista neppure in dvd (non parliamo di blu ray) è una cosa che fa male al cuore.

Qui la presentazione ed il calendario delle proiezioni.

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.