Westworld 4: il sublime è l’ultima utopia in cui credere

Westworld 4 **1/2 Nella città del futuro Christina scrive storie per giochi di ruolo interattivi, dettandole a voce al suo computer olografico. Christina definisce il profilo di “personaggi non giocanti”, personaggi, cioè, con i quali i players umani non possono interagire. I capi della Olympiad Entertainment le chiedono di puntare su sangue e sesso, ma… Continua a leggere Westworld 4: il sublime è l’ultima utopia in cui credere

La cena delle spie

La cena delle spie ** Il secondo film del danese Janus Metz, dopo Borg McEnroe e gli episodi di True Detective e ZeroZeroZero, è un thriller di spie, tutto girato in interni, in pochissime location, quasi senza azione. Tratto dal romanzo di Olen Steinhauer, che ne ha curato anche la sceneggiatura, è il primo progetto… Continua a leggere La cena delle spie