White Bird In A Blizzard: nuova clip per il film di Gregg Araki

White Bird In A Blizzard è il nuovo film di Gregg Araki (Mysterious Skin, Kaboom), interpretato da Shailene Woodley, Eva Green, Gabourey Sidibe e Thomas Jane. Nella clip, piuttosto tradizionale la colonna sonora è Behind the Wheel dei Depeche Mode. Ma lo stile di Araki è tutt'altro che convenzionale. Specchietto per le allodole? Lo sapremo presto. Su itunes dal 25 settembre. Un mese dopo… Continua a leggere White Bird In A Blizzard: nuova clip per il film di Gregg Araki

White bird in a blizzard: il trailer

Primo trailer per il nuovo film di Gregg Araki, con  Shailene Woodley, Eva Green, Christopher Meloni, Shiloh Fernandez, Gabourey Sidibe e Thomas Jane, che debutterà al Sundance a febbraio. Based on the acclaimed novel by Laura Kasischke, White Bird in a Blizzard tells the story of Kat Connors, a young woman whose life is turned upside down by the sudden… Continua a leggere White bird in a blizzard: il trailer

White bird in a blizzard: le prime immagini del nuovo film di Gregg Araki

Tratto dal romanzo di Laura Kasischke, sarà presentato quasi certamente al Sundance il nuovo film di Gregg Araki (Doom Generation, Mysterious Skin, Kaboom), con Shailene Woodley, Eva Green, Gabourey Sidibe, Shiloh Fernandez, Christopher Meloni. When Katrina Connors' mother walks out on her family, Kat is surprised but not shocked; the whole year she has been "becoming sixteen" - falling in… Continua a leggere White bird in a blizzard: le prime immagini del nuovo film di Gregg Araki

Eva Green nel nuovo film di Gregg Araki

Reduce dal successo di nicchia di Kaboom, Gregg Araki dovrebbe tornare presto sul set per White Bird In A Blizzard, interpretato da Christopher Meloni, Shailene Woodley, Eva Green, Gabourey Sidibe e Shiloh Fernandez. La protagonista è una giovane sconvolta dalla scomparsa improvvisa della madre. La produzioen dovrebbe cominciare presto per la Woodley sarà poi impegnata sul… Continua a leggere Eva Green nel nuovo film di Gregg Araki

Il diario di Cannes 2010 – 3

Al Festival di Cannes vige una gerarchia di stampo monarchico, pre-revoluzionario. Gli accrediti sono rigidamente differenti: in fila per oltre un'ora, per il nuovo film di Jean-Luc Godard, c'è anche Paolo Mereghetti. Quando si aprono i cancelli – cinque differenti, a seconda del tipo di accredito - il critico del Corriere è il quinto ad… Continua a leggere Il diario di Cannes 2010 – 3