Oscar: otto categorie saranno premiate in anticipo

Academy ed ABC sono sull’orlo di una crisi di nervi. Dopo i risultati disastrosi della cerimonia del 2021 con appena 9 milioni di americani collegati, la metà circa dell’anno prima, il rimbalzo è non solo necessario, ma vitale.

Per questo motivo assieme ai produttori dello show stanno cercando ogni modo per rendere la cerimonia più vivace e accattivante.

Tornerà quindi il presentatore, meglio le presentatrici – Regina Hall, Amy Schumer e Wanda Skyes – l’ultimo premio tornerà ad essere il miglior film e la cerimonia sarà contenuta in tre ore, con più spazio a numeri musicali, comici e clip dei film.

E magari anche con l’orchestra a sovrastare i ringraziamenti dei vincitori,

Come riuscire nel miracolo? Facendo quello che già l’Academy aveva provato a fare tre anni fa, ovvero lasciando fuori dalla diretta televisiva 8 premi, che questa volta saranno assegnati un’ora prima dell’avvio ufficiale della cerimonia televisiva e poi montati nella trasmissione un po’ per volta, tagliando pause e momenti morti.

Tra gli otto premi ci sono i tre cortometraggi, la scenografia, la colonna sonora, il montaggio e il sonoro e il make-up.

Perchè scenografie e non costumi? Perchè colonna sonora e suono e non canzone originale? perchè montaggio e non fotografia? Perchè make up e non effetti speciali?

Nessuno può saperlo. Ma evidentemente si tratta di una scelta volta a scontentare un po’ tutti i dipartimenti tecnici in cui è divisa l’Academy, senza escludere totalmente nessuno.

Tre anni fa c’era stata una rivolta quando era stata ventilata questa ipotesi, oggi temo che nessuno obietterà alcunchè, di fronte al tentativo di risollevare i ratings di una cerimonia che sta diventando sempre meno rilevante dal punto di vista televisivo.

A queste notizie si aggiungono le indiscrezioni riportate da Deadline, secondo cui le votazioni via twitter per il il film più popolare stanno avendo risultati tragicomici: in testa ci sarebbe Zack Snyder’s Justice League, che pure non è candidabile, essendo secondo l’Academy la director’s cut di un film uscito nel 2017.

Al secondo posto invece il Cinderella di Amazon Prime con Camila Cabello, evidentemente in grado di mobilitare i suoi fans, su un film a cui nessuno ha davvero prestato attenzione sinora.

L’eterogenesi dei fini sembra preannunciare una cerimonia poco meno che disastrosa.

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.