Venezia 2014. 3 coeurs

3-coeurs-326081_w1000

3 coeurs *

Imbarazzante.

Non c’è null’altro da dire.

Per chi l’ha scritto, prodotto e diretto. Per i tre interpreti così seriosamente coinvolti.

Per il pubblico che avrebbe il compito di vederlo. E per i selezionatori di questa Mostra che l’hanno scelto addirittura per il concorso.

Falso come una moneta da 3 euro, il film di Jacquot è un pasticcio inenarrabile.

Una notte d’inverno un viaggiatore… perde il treno per Parigi ed incontra Charlotte Gaisbourg, che invece di mandarlo a quel paese ci passa una notte assieme. Si danno appuntamento a Pagini alla fontana dei Giardini delle Tuilleries. Non sanno come si chiamano e non si sono scambiati il numero di telefono o altro.

Ovviamente lei è in anticipo e lui in ritardo. Non si vedranno più. Lei parte per Minneapolis con il suo fidanzato.

Ma lui ritorna in provincia per un controllo fiscale e chi incontra all’ufficio delle entrate? La sorella di lei, che ovviamente ha bisogno di conforto perchè è rimasta sola e non ha pagato le tasse. Scoppierà l’amore.

Le due sorelle sono così legate che pur vivendo nella stessa casa e lavorando nello stesso negozio d’antiquariato non c’è una foto che le ritragga.

Lui se ne accorge troppo tardi…

3 coeurs è un polpettone che nemmeno Matarrazzo, interpretato da un Poelvoorde competamente fuori parte che supera in continuazione il ridicolo involontario.

Si sentono in continuazione le pagine della sceneggiatura, piena di trucchi da quattro soldi che muovono come marionette il destino dei personaggi.

Dopo un’ora di tortura, l’unica soluzione è abbandonare la sala.

 

 

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.