Cannes 2014. The Rover

the-rover-poster

The Rover *1/2

Il nuovo film del regista australiano di Animal Kingdom e’ molto distante dalla sua opera prima.

Qui siamo in un futuro imprecisato, dieci anni dopo la catastrofe.

Nell’Australia rurale battuta dal sole e abbandonata da Dio e dagli uomini, il protagonista, un uomo senza nome ferma la sua auto per dissetarsi.

Un gruppo di fuorilegge, dopo un incidente idiota, che rende momentaneamente inservibile il loro pickup, ruba l’auto del protagonista e si mette in fuga.

I tre hanno abbandonato il quarto complice ferito in mezzo alla strada.

Il protagonista si mette quindi sulle loro tracce per recuperare la sua autovettura, dopo aver salvato la vita a quest’ultimo.

Sulle strade desolate e polverose, i due incontreranno un medico, uno squadrone militare e poco altro, costruendo un legame curioso, come tra padre e figlio.

Solo alla fine i due riescono a raggiungere la banda. Scopriremo quindi perche’ l’uomo senza nome era cosi’ interessato a recuperare la sua autovettura.

Il film di Michod e’ un road movie solitario e finale, sulle orme di Interceptor e dell’apocalittico The Road. Ma non c’e’ vero orrore e neppure molto da fare, se non sopravvivere.

The Rover e’ debole narrativamente e risaputo,non ha colpi di scena ne’ riesce a sfruttare appieno il contesto.

Poco sappiamo dei suoi personaggi, delle loro motivazioni, tutto rimane in superficie, in un racconto troppo chiuso in se stesso e senza una vera idea di messa in scena.

Peccato perche’ Michod aveva esordito magnificamente con la famiglia disfunzionale di Animal Kingdom, mostrando doti di grande osservatore e umanista.

Qui invece si limita a impaginare una serie di cliche’ che non aggiungono nulla a quanto gia’ visto altrove e spreca anche un ottimo Guy Pearce che ha un solo vero dialogo in tutto il film, e si limita ad attraversare il film alla maniera di Eastwood nei film di Leone.

Quanto a Pattinson, stendiamo un velo pietoso: dire che e’ ancora molto immaturo e’ un eufemismo. Il fatto che grandi registi continuino a sceglierlo per i loro film, non fa che mettere in luce tutti i suoi limiti.

Un mezzo disastro.

 

2 pensieri riguardo “Cannes 2014. The Rover”

    1. No, ha solo un paio d’occhi e di orecchie… purtroppo. E quelle gli suggeriscono che l’interpretazione di Pattinson, in The Rover, così come in Maps to the stars, è assai modesta e piena di clichè.
      Ma naturalmente non sono verità rivelate, solo opinioni…

Rispondi a Marco Albanese Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.