Venezia 2013. Le prime anticipazioni!

Gravity

Da Variety a Playlist Indiewire cominciano a venire le prime indicazioni sui titoli che potrebbero arricchire il calendario della Mostra di Venezia, che quest’estate festeggia il suo 70° compleanno.

Per l’apertura si fa insistentemente il nome di Terry Gilliam e del suo The Zero Theorem, con Christoph Waltz, Melanie Thierry, Tilda Swinton e Matt Damon: un ritorno alle atmosfere di Brazil per il visionario regista inglese.

Molte possibilità hanno anche il racconto di fantascienza nello spazio Gravity di Alfonso Cuaron, con Sandra Bullock e George Clooney, Twelve Years A Slave di Steven McQueen con Chiwetel Ejiofor, Michael Fassbender, Benedict Cumberbatch e Brad Pitt, il fantasy Under The Skin di Jonathan Glazer con Scarlett Johansson, ed il già controverso (…e censurato in patria) Moebius di Kim Ki-Duk con Jo Jae-hyeon, Seo Young Ju, Lee Eun-woo.

Sono registi che hanno presentato i loro ultimi film sul Lido e che sembrano ansiosi di ritornarci.

Altri possibili ritorni sono quelli di Kelly Reichardt con un thriller su un gruppo di eco-terroristi, Night Moves,  interpretato da Jesse Eisenberg, Dakota Fanning, Peter Sarsgaard, di Denis Villeneuve con An Enemy tratto da un romanzo di Saramago con Jake Gyllenhaal, Melanie Laurent, Isabella Rosselini, Sarah Gadon e di Anton Corbjin con A Most Wanted Man, tratto da Le Carré con Grigoriy Dobygin, Philip Seymour Hoffman, Willem Dafoe, Rachel McAdams.

Ottime chance anche per Captain Phillips di Paul Greengrass con Tom Hanks e Catherine Keener su una nave attaccata dai pirati.

Dopo la curiosa assenza dal cartellone di Cannes, potrebbe sbarcare sul Lido l’enfant prodige del cinema canadese, Xavier Dolan, con Tom à la ferme. 

Altro canadese assente dal Lido da molti anni è Atom Egoyan che potrebbe tornare per presentare il suo nuovo Devil’s Knot, tratto da una storia vera con Colin Firth, Reese Witherspoon, Alessandra Nivola, Dane DeHaan.

Dovrebbero essere pronti anche Amour Fou di  Jessica Hausner, la regista del bellissimo Lourdes, che racconta l’amore tormentato tra lo scrittore austriaco Heinrich von Kleist ed Henriette Vogel.

Dalla Francia potrebbero arrivare Atilla Marcel che segna il debutto live-action di Sylvain Chomet (Appuntamento a Belleville, L’illusionista), Abus de faiblesse di Catherine Breillat con Isabelle Huppert e Jacky In Women’s Kingdom, diretto da Riad Sattouf con Charlotte Gainsbourg ed il regista premio Oscar Michel Hazanavicius.

Dal Messico si annuncia il nuovo film di Michael Franco, vincitore con After Lucia di Un certain Regard a Cannes 2012. Il nuovo film co-diretto con la sorella Vicky si intitola A Los Ojos .

Assieme a Kim Ki-duk dalla Corea potrebbe giungere anche la nuova commedia di  Hong Sang-Soo, Our Sun-Hee.

Tra le possibilità c’è anche Serena di Susanne Bier con Jennifer Lawrence e Bradley Cooper, ancora senza distributore americano, nonostante i nomi coinvolti ed il remake di Old Boy diretto da Spike Lee, con Josh Brolin, Sharlto Copley, Elizabeth Olsen, Samuel L Jackson.

Attesissimo anche il nuovo film di David Michod (Animal Kingdom) The Rover con Robert Pattinson, Guy Pearce così come Rush diretto da Ron Howardcon Chris Hemsworth, Daniel Bruhl, Olivia Wilde, Alexandra Maria Lara sul mondo della Formula 1 degli anni 70.

Tra i nomi più sensati anche quello di Gregg Araki,  con il suo White Bird In A Blizzard, interpretato da Eva Green, Shailene Woodley, Christopher Meloni, Gabourey Sidibe.

Tra i Doc della sezione Orizzonti potrebbero trovare spazi At Berkeley del veterano Frederick Wiseman e Salinger, diretto da Shane Salerno e prodotto da Harvey Weinstein.

Difficilmente saranno invece al Lido, Bong Joon-ho con Snowpiercer e Hayao Miyazaki con The Wind Rises.

Così come Out Of The Furnace di Scott Cooper, con Christian Bale, Casey Affleck, Zoe Saldana, Woody Harrelson, Her di Spike Jonze con Joaquin Phoenix, Scarlett Johansson, Chris Pratt, Rooney Mara e  Foxcatcher di Bennett Miller, con Steve Carell, Channing Tatum, Mark Ruffalo, Sienna Miller potrebbero debuttare a Toronto a Telluride o a New York.

E gli italiani? Per ora poche indiscrezioni con i soliti nomi in pole position: Gianni Amelio con il suo L’intrepido, Anni felici di Daniele Luchetti con Kim Rossi Stuart e Micaela Ramazzotti, Il capitale umano di Paolo Virzì con Fabrizio Bentivoglio, Valeria Golino, Valeria Bruni Tedeschi.

2 pensieri riguardo “Venezia 2013. Le prime anticipazioni!”

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.