James Gandolfini 1961-2013

james-gandalfini

Quando lo incontrammo a Venezia, per la prima di Romance & Cigarettes di John Turturro, era già notissimo come Tony Soprano, il boss del New Jersey, diviso tra il rispetto delle regole della “famiglia” e l’idiosincrasia di un mondo criminale in perenne decadenza.

David Chase gli aveva regalato il ruolo di una vita, imponendo alla HBO il suo faccione ed il suo fisico appesantito da perenne comprimario.

Ridurre però la sua carriera a quell’unico grande personaggio sarebbe fargli un torto. Memorabili le sue apparizioni in Cogan e Zero Dark Thirty, che lo riportavano al cinema nel ruolo a lui più congeniale.

Come dimenticare poi il suo killer omosessuale in The Mexican, il sadico di The Last Castle ed il capo insolente de L’uomo che non c’era dei fratelli Coen.

Sulla sua intensa ma breve carriera cala un silenzio prematuro: lo stesso finale sospeso che ha chiuso la memorabile serie di David Chase.

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.