500 giorni insieme – 500 Days of Summer

500 Days of Summer ***

Il film scelto da Frederic Maire, per l’apertura del festival di Locarno 2009 è la rivelazione dell’ultimo Sundance, una commedia agrodolce dell’esordiente Marc Webb, che racconta la storia d’amore dell’architetto mancato Sam e dell’assistente Summer, attraverso alcuni dei momenti più significativi dei 500 giorni passati insieme.

I due lavorano in uno studio che si occupa di creare biglietti d’augurio.

Scritto da Michael Weber e Scott Neustadter – “simpaticamente” dedicato alla fidanzata del secondo – il film utilizza una struttura frammentata, va avanti e indietro nel tempo, associando i momenti felici a quelli più tristi, in un fuoco d’artificio di musiche e dialoghi brillanti.

La novità sta nel ribaltare il consueto stereotipo delle relazioni sentimentali: qui è Summer a non volere una relazione stabile e ad aver paura di impegnarsi, mentre Tom, innamoratissimo, vorrebbe sempre qualcosa di più.

I bravissimi protagonisti sono Zooey Deschanel, i cui occhi azzurri sono capaci di alternare stupore, felicità, lacrime e turbamento in pochi istanti, e Joseph Gordon-Levitt, rivelatosi nel controverso Mysterious Skin di Gregg Araki.

500daysofsummer

Il film di Webb, che in Italia si chiamerà 500 giorni insieme ed uscirà il 27 novembre prossimo, ha tutti i pregi ed alcuni piccoli difetti tipici di un’opera prima: una sceneggiatura ben scritta, un tocco leggero, la voglia di stupire con numeri musicali, inserti animati, split screen, tante citazioni cinefile divertenti (una su tutte, quella di Han Solo), ma anche una certa frammentarietà narrativa e di messa in scena, un’eccesso di musiche extra diegetiche, che finiscono per sottolineare fin troppo  l’origine pubblicitaria dell’esordiente.

Certo è senza dubbio la migliore commedia dell’anno, cattiva quanto basta, per evitare eccessi di zucchero.

Se avete amato Little Miss Sunshine e Juno, non perdete 500 giorni d’estate: ritroverete la stessa ironia, la stessa brillante intelligenza, lo stesso gusto dolce amaro.

Una piccola nota finale: la Piazza Grande di Locarno è già di per sè un evento. La presentazione in quattro lingue del presidente e del direttore del festival, prima della proiezione, è stata un esempio di semplicità, concretezza, misura.

 

Annunci

10 pensieri riguardo “500 giorni insieme – 500 Days of Summer”

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.