I FILM DELL’ANNO – VOTA !!!

gran torino 1

Ecco “il mio personalissimo cartellino”, per la stagione 2008-2009: 

  1. GRAN TORINO di C.Eastwood
  2. VINCERE di M.Bellocchio
  3. WALL-E di A.Stanton
  4. Valzer con Bashir di A.Folman
  5. Il curioso caso di Benjamin Button di D.Fincher
  6. Lasciami entrare di T.Alfredson
  7. Hunger di S.McQueen
  8. Man on wire di J.Marsh
  9. The wrestler di D.Aronofsky
  10. Frost/Nixon di R.Howard
  11. Two Lovers di J.Gray
  12. Paper Soldier di A.German jr.
  13. Teza di H.Gerima
  14. Revolutionary Road di S.Mendes
  15. The millionaire di D.Boyle
  16. Burn after reading di J. e E.Coen
  17. Be kind rewind di M.Gondry
  18. Ponyo sulla scogliera di H.Miyakazi
  19. La classe di L.Cantet
  20. Pranzo di ferragosto di G.Di Gregorio

L’ultimo Eastwood si impone senza incertezze, come l’esito definitivo di una riflessione sul ruolo dei padri, sull’inutilità violenza, sulla religione laica della tolleranza, cominciata molti anni fa: un film epocale, semplice eppure ricchissimo.
Poi il nuovo straordinario Bellocchio su una pagina rimossa della storia patria e il poetico cartone animato della Pixar.

Una menzione d’onore per il Valzer di Folman sulla strage di Sabra e Chatila e sulla necessità di ricordare quanto vorremmo rimuove, per lo struggente viaggio a ritroso di Benjamin Button e per i vampiri bambini di Alfredson nella Svezia bianchissima e terrificante degli anni ’80.

Nella scelta dei film ho cercato di inserire solo quelli effettivamente usciti nelle sale italiane nel periodo compreso tra agosto 2008 e luglio 2009, ma era necessaria qualche eccezione, per dar conto di alcuni film visti ai festival e mai distribuiti, che meritano senz’altro una riscoperta.

Hunger, opera prima di Steve McQueen, premiata a Cannes nel 2008, è un viaggio nel corpo dell’IRA e del suo leader Bobby Sands.

Man on wire è il racconto di un’impresa impossibile, di un uomo che sfida se stesso, verso l’infinito.

Chiudono la top ten il Leone d’oro The wrestler, con un Mickey Rourke monumentale e la riflessione sorprendente di Ron Howard sul potere ed i mass media.

E ora votate voi:

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.