Jojo Rabbit vince il Toronto Film Festival

Un verdetto sorprendente, che sconfessa dieci giorni di cattive recensioni e di critiche feroci al film satirico di Taika Waititi sulla gioventù hitleriana: Jojo Rabbit si è assicurato il premio del pubblico del Toronto Film Festival, lasciando alle sue spalle Marriage Story di Noah Baumbach e la Palma d’Oro Parasite di Bong Joon ho.

La stessa cosa era accaduta un anno fa con il mediocre Green Book di Peter Farrelly, che è poi arrivato sino ad un dimenticabilissimo Premio Oscar.

Evidentemente è proprio il tempo di film conservatori, travestiti da commedie progressiste.

Su Metacritic Jojo Rabbit sta a 52/100 con le stroncature feroci di Justin Chang dell’L.A.Times, di Todd McCarthy dell’Hollywood Reporter, di Screen, del Guardian, di Indiewire e The Playlist e la sufficienza stiracchiata di Owen Gleiberman di Variety.

Un film apparentemente così divisivo ha invece infiammato i cuori del TIFF. C’è da chiedersi cosa stessero guardando gli spettatori…

Negli ultimi 11 anni solo uno dei film che ha vinto il People’s Choice Award non è stato candidato all’Oscar e si tratta del libanese E ora dove andiamo? di Nadine Labaki. Ben quattro invece hanno poi vinto, a cominciare da Green Book, passando per Il discorso del Re, The Millionaire, 12 anni schiavo.

L’altra dozzina di premi assegnati a film canadesi, doc e cortometraggi ve li risparmiamo. Li trovate online.

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.