Bad News: la Universal non distribuirà The Hunt

Dopo la violentissima campagna via twitter del Presidente Trump contro Hollywood, nel tentativo folle di attribuire alla Mecca del Cinema la responsabilità delle due stragi di massa, perpetrate nelle scorse settimane e ispirate al razzismo e all’odio, su cui questa presidenza ha fondato il suo successo e la sua sopravvivenza, la Universal ha deciso di non distribuire il nuovo film di Craig Zobel, prodotto dalla Blumhouse, The Hunt, di cui vi avevamo parlato qualche settimana fa.

Se il Presidente non ha fatto nomi nè indicato film in particolare, nel suo solito tentativo di sparare nel mucchio, sviando l’attenzione dalle proprie dirette responsabilità e sollecitando le solite corde populiste e reazionarie, Fox News ha invece puntato l’indice proprio sul film di Zobel, ancora non distribuito e che nessuno ha visto.

The Hunt sembrerebbe un remake di Partita pericolosa, il film del 1933, in cui sono alcuni uomini ad essere prede in una caccia spietata e senza esclusione di colpi. E’ stato scritto da Damon Lindelof (Lost, The Leftovers, Watchmen) e Nick Cuse.

Nel nuovo film, secondo la sinossi diffusa sinora, una delle dodici prede, si sarebbe rivoltata al suo destino, ribaltando il senso del ‘gioco’.

Cosa c’entri tutto questo con le stragi di Dayton e El Paso, animate da spiriti suprematisti e anti immigrazione, non è dato saperlo.

Ma la Universal ha deciso di non distribuire più il film a fine settembre, senza precisare se si tratti di un rinvio o di una cancellazione definitiva, come sembrerebbe più probabile.

Il comunicato stampa è quanto di più ipocrita si possa immaginare:

“While Universal Pictures had already paused the marketing campaign for The Hunt, after thoughtful consideration, the studio has decided to cancel our plans to release the film. We stand by our filmmakers and will continue to distribute films in partnership with bold and visionary creators, like those associated with this satirical social thriller, but we understand that now is not the right time to release this film”.

Ovviamente, con questa mossa Universal ha salvato il mondo da altre stragi, ha risolto il problema della sicurezza interna, ha preso una posizione chiara sul tema della vendita delle armi d’assalto nei supermercati Wal Mart e ha contribuito in maniera decisiva alla pace del mondo: il CEO sarà presto insignito del Nobel.

Sì, siamo tutti più sicuri, così.

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.