Gli sdraiati: trailer e poster online!

Uscirà per Lucky Red il prossimo 23 novembre, il nuovo film di Francesca Archibugi, Gli sdraiati.

E’ l’adattamento dell’omonimo romanzo di Michele Serra, che la Archibugi ha scritto con Francesco Piccolo. Il protagonista è Claudio Bisio, che aveva già realizzato l’audio-libro e portato nei teatri lo spettacolo Father and Son, ispirato proprio a Gli sdraiati e Breviario comico di Serra.

Non so perchè, ma l’insieme di questi nomi suona telefonatissimo, scontato, noioso da morire. Manca solo l’annuncio della presentazione del film da Fabio Fazio e il quadro sarebbe completo.

E’ cinema italiano medio, certo, con quelle tipiche velleità sociologiche. Ma almeno un po’ di squilibrio, di rischio, di curiosità intellettuale avrebbero dovuto assisterlo. Altrimenti perchè scomodarsi e andare a cinema, per un prodotto che fondamentalmente sentiamo di aver ‘già visto’?

L’unico elemento perturbante, che si palesa nel trailer, è la presenza della bravissima Antonia Truppo, (Indivisibili, Lo chiamavano Jeeg Robot), fresca di un doppio meritatissimo David di Donatello.

Speriamo sinceramente di sbagliarci.

Giorgio e Tito sono padre e figlio. Due mondi opposti che si scontrano all’interno di un appartamento a Milano. Giorgio è un giornalista di successo, celebre volto di un programma televisivo, stimato da colleghi e circondato da amici. Solo la sua ex moglie non gli rivolge parola e suo figlio si limita a farlo il minimo indispensabile. Tito, d’altronde, è un adolescente e in quanto tale è mosso da un insieme di emozioni complesse che non si preoccupa di articolare o esprimere, soprattutto a suo padre. È pigro come solo un adolescente può essere. Giorgio fa il possibile per cercare di capirlo. Il suo sogno è portarlo sul Colle della Nasca, per la vendemmia, ma lui non ne vuole sapere. Tito si sente soffocato dalle attenzioni di suo padre e preferisce passare tutto il giorno con il suo gruppo di amici, mangiando, parlando di niente e giocando ai videogiochi. Finché un giorno, senza preavviso, comunica a suo padre che l’avrebbe raggiunto in Liguria per la vendemmia. Dopo una serie di incidenti e malintesi, alla fine, in qualche modo padre e figlio troveranno il modo di comunicare… o almeno ci proveranno.

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...