Box Office di Natale: testa a testa tra La desolazione di Smaug e The Wolf of Wall Street

Wolf HR

Lupi contro draghi al Box Office americano.

Il secondo capitolo de Lo Hobbit resiste in vetta alla classifica con 9,32 milioni di dollari, mentre The Wolf of Wall Street di Martin Scorsese è secondo di un’incollatura con 9,15 milioni.

E’ un buon risultato per Scorsese, ma non ottimo, se pensiamo che Django Unchained l’anno scorso incassò 15 milioni a Natale. Il cinemascore C non è indice di un potente passaparola. Anzi.

Al terzo posto risale Anchorman 2 con Will Ferrell, mentre è quarto I segreti di Walter Mitty con 7,8 e quinto American Hustle di David O.Russell con 7,4 milioni e 34 complessivi.

Al sesto posto debutta lo stroncatissimo 47 Ronin di Rinsch con Keanu Reeves e 7 milioni. A seguire Frozen della Disney con 6,3.

Male Grudge Match con Stallone e De Niro, fermo a 4 milioni.

In Italia è Colpi di fortuna, il cinepanettone di Neri Parenti, travestito, a guidare la classifica sia il 25 che il 26 dicembre: 1,5 e 1,9 milioni rispettivamente, per un totale di 6 milioni di euro.

Al secondo posto Frozen con 890.000 euro e 1,8 milioni ed ormai vicinissimo ai 6 milioni. Terzo Indovina chi viene a Natale di Brizzi con 950.000 euro e 1,3 milioni.

Quarto Pieraccioni con Un fantastico via vai, con 750.000 e 1,1 milioni.

Solo quinto Lo Hobbit – La desolazione di Smaug, ma con il totale più alto, 8,9 milioni di euro.

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...