A room with a view: il Guardian su Cloud Atlas

cloud-atlas-wbp05

Mentre alcuni si chiedono se la nuova saga fantascientifica Cloud Atlas diventerà il nuovo Inception, Henry Barnes liquida l’adattamento dell’omonimo romanzo cult di David Mitchell con due stellette su cinque: una sufficienza un po’ risicata.

Due sono le differenze fondamentali del film rispetto al libro: la più riuscita, quella di mescolare l’ordine cronologico degli eventi – che coprono un arco temporale vastissimo, dalla fine dell’Ottocento fino a un futuro distopico. La meno riuscita, quella di assegnare agli stessi attori ruoli diversi, con risultati discontinui – specie per il povero Tom Hanks, vittima di travestimenti e nasi finti abbastanza improbabili.

Un’operazione complessivamente rischiosa: ciononostante Henry Barnes riconosce ai registi (ben tre: Tom Twyker e i fratelli Wachowski) onore al merito di averci provato, per di più con un budget davvero striminzito rispetto ad altri esempi del genere.

At 163 minutes Cloud Atlas carries all the marks of a giant folly, and those unfamiliar with the book will be baffled. Yet it’s hard to wholly condemn the directors’ ambition – this is fast-paced and cleverly assembled, with the best of the performances shining through the prosthetics (Hugh Grant makes great play of the clutch of villains he’s dealt). The Tykwer/Wachowski collective offer everything here.   

Cloud Atlas uscirà nelle sale italiane il 10 gennaio.

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.