Un nuovo progetto per il regista di Cloverfield

Matt Reeves (Cloverfield, Let me in) ha concluso un accordo con la Universal, per dirigere un nuovo adattamento del racconto di Ray Nelson 8 O’Clock in the Morning.

John Carpenter l’aveva usato come spunto per il suo profetico Essi vivono: Reeves non intende fare un remake del piccolo capolavoro degli anni ’80, ma ripartire dalla storia da un punto di vista emozionale, mettendo in secondo piano le implicazioni politiche, sociali ed economiche, che Carpenter aveva voluto legare al racconto.

Nel film la scoperta che gli alieni erano già in mezzo a noi, camuffati da uomini, per spingerci ad obbedire, a non pensare ed a consumare – rendendoci schiavi attraverso gli stimoli pubblicitari – veniva usata per costruire una delle più feroci critiche al liberismo sfrenato della presidenza Reagan. 

La parabola di Carpenter era allo stesso tempo efficacissima e angosciante, con la televisione capace di diffondere i messaggi subliminali degli alieni, smascherati da uno sparuto numero di resistenti, grazie a degli occhiali speciali.

Reeves prenderà una strada diversa: I saw an opportunity to do a movie that was very point-of-view driven, a psychological science fiction thriller that explores this guy’s nightmare,” Reeves told me. “There could be a desperate love story at the center of this. Carpenter took a satirical view of the material and the larger political implication that we’re being controlled. I am very drawn to the emotional side, the nightmare experience with the paranoia of Invasion of the Body Snatchers or a Roman Polanski-style film.

Il cinema americano si conferma incapace di raccontare la realtà attraverso gli occhi della politica. Neppure la metafora aliena è più spendibile. Meglio rifugiarsi nella paranoia e nella psicosi personale, che mettere in discussione un sistema che la crisi del 2008-2009 ha mostrato marcio fino al midollo.

Mala tempora currunt.

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.