Melzo Film Festival dal 1 luglio

Pubblichiamo volentieri il comunicato stampa del MEFF.

Si terrà dall’1 al 4 luglio nell’Area Feste della città  la prima edizione del MELZO FILM FESTIVAL – SEMPLICEMENTE GUARDARE OLTRE – Concorso di cortometraggi, fuori formato, opere multimediali, pensato per lo schermo tradizionale e per le piattaforme web.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale Spazio Mem, per la direzione artistica di Chiara Boeri, docente di Effetti Speciali presso il Politecnico di Torino, Art Director e Artista Digitale.

Scopo dell’Associazione è promuovere attività culturali e formative per contribuire alla crescita culturale e sociale del territorio sul quale opera. “L’intento del MFF – dichiara Chiara Boeri – è relazionarsi al cinema in modo nuovo, per arrivare a vedere, sentire e vivere lo spettacolo con tutti e cinque i sensi.”

L’originalità del MelzoFilmFestival è nello sguardo “semplicemente oltre”, rivolto alle nuove tecnologie e ad un intelligente utilizzo della ricerca e della sperimentazione attraverso le diverse forme d’arte e tecniche produttive quali stereoscopia, interattività, animazione 2d e 3d, videoclip e video arte.

Tra le opere selezionate si segnalano: E’ l’amore il vero male di Vieri Brini e Open doors di Chiara Feriani per gli effetti speciali; Protein Expressions di Monica Zoppè del CNR di Pisa, viaggio immaginario in 3d all’interno di una cellula vivente; Genesi di Ilenia Notarangelo, una ironica rivisitazione in 3d del mito di Adamo ed Eva;  Eidola di Giuseppe Boccalini attraverso la video arte svela l’animo ancora artigianale della ripresa in digitale; Poems di Elena Chiesa, video poesia animata realizzata con l’innovativa tecnica del melting pixel ideata dall’artista stessa. Tra i corti tradizionali, il divertente La Currycarbonaia di Ezio Misto e il pluripremiato Compito in classe di Daniele Cascella.

La giuria, composta da  Andrew Queen (Naba), Laura Fumagalli (Multiplex Arcadia Melzo), Cristian Zedjc (The Square Production), Gaia Bussolati (EDI – Effetti Digitali Italiani), Paolo Vari (regista), assegnerà durante la serata finale di domenica 4 luglio presso il Multiplex Arcadia, il premio alla miglior opera assoluta (euro 1.000 e un viaggio a Londra), al migliore corto, alla miglior opera multimediale, il premio speciale della giuria (tutti del valore di 500 euro) e le menzioni speciali per la migliore sceneggiatura e per le nuove tecnologie (rispettivamente sostegno allo sviluppo e alla distribuzione).

Tutte le opere concorreranno al Premio del Pubblico, attribuito mediante votazione popolare, e al Premio Speciale Giovani, espresso dalla Giuria Giovani che vede il coinvolgimento di alcuni Licei del territorio e dell’Associazione Ragazzi Disabili di Melzo.

Già da questa prima edizione sono state avviate due collaborazioni importanti con una selezione di cortometraggi dello IED (Istituto Europeo del Design) – corso di ARTI VISIVE e del Politecnico di Torino Facoltà di Ingegneria del cinema e dei nuovi mezzi di comunicazione. Gli studenti di quest’ultimo hanno anche realizzato – fuori concorso – le tre sigle del festival in versione horror, romantic e detective, disponibili sul blog ufficiale (http://melzofilmfestival.blogspot.com). 

Semplicemente oltre…il festival: da giovedì 15 a sabato 17 luglio tre serate – incontro per parlare di cinema e non solo, a partire dalle ore 21 (Area Feste).

Il 15 luglio proiezioni non stop di cortometraggi ed esperienze tecnologiche ante litteram; il 16 la conferenza – spettacolo Tecnologie, intervento sociale e poesia a cura di Antonio Bocola con Bit, Stefano Roveda e Giacomo Verde cercherà di scogliere alcuni quesiti scatenati dall’era digitale in cui viviamo. La serata conclusiva del 17 luglio vedrà sul palco del festival  lo spettacolo a cura di Serena Sinigaglia (A.T.I.R./ Teatro Ringhiera di Milano), Marina Spada e Benedetta Tobagi Una volta il rimorso veniva dopo, adesso mi precede ovvero letture e riflessioni quasi improvvisate sulla libertà, l’arte, il cinema e la poesia. Letture da Natalía Ginzburg, Susan Sontag, Italo Calvino, Giovanni Raboni, Umberto Eco, Umberto Saba, Alda Merini, Albert Camus ed altri. 

Un ringraziamento va agli sponsor e ai partner che hanno creduto nella manifestazione:

Multiplex Arcadia, luogo di culto cinematografico non solo in Lombardia, ma in Italia ed Europa, BCC Credicoop Cernusco sul Naviglio, Fiat Professional di Chioda srl, Politecnico di Torino – Facoltà di Ingegneria del cinema e dei nuovi mezzi di comunicazione e Sanyo. 

Grazie infine alle Istituzioni: Comune di Melzo, Provincia di Milano e Consiglio Regionale della Lombardia.

Per informazioni Spazio Mem

tel +39 02 95735013  e-mail spaziomem@gmail.com

http://www.melzofilmfestival.org/

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.