Nuove anticipazioni da Cannes a venti giorni dalla presentazione del cartellone ufficiale

Su The Hollywood Reporter nuove indiscrezioni sui film che potrebbero far parte della selezione ufficiale del prossimo 65° Festival di Cannes.

Tre americani indipendenti e pieni i giovani attori, innanzitutto: On the Road, diretto dal brasiliano Walter Salles, dal romanzo di Kerouac, con Kristen Stewart, Garret Hedlund e Sam Riley, quindi Cosmopolis di Cronenberg, dal romanzo breve di Don De Lillo, con Robert Pattinson e Sarah Gadon, quindi Cogan’s trade, forse ri-titolato Killing me softly da Harvey Weinstein, diretto da Andrew Dominik (L’assassinio di Jesse James), con Brad Pitt.

Più dubbia la presenza di The Place Beyond the Pines, il nuovo film di Derek Cianfrance (Blue Valentine) con Ryan Gosling e Eva Mendes.

In apertura ci sarà naturalmente Moonrise Kingdom di Wes Anderson, fuori concorso.

Altri papabili sono Rust and bone di Jaques Audiard (Il profeta) con Marion Cotillard, Like someone in love di Abbas Kiarostami, The Angel’s share di Ken Loach. Forse in concorso anche Laurence Anyways di Xavier Dolan, passato dalla Quinzaine  e da Un certain regard con i suoi due film precedenti, J’ai tue ma mére e Les amours imaginaires.

Quindi il nuovo film di Peter Greenaway, Goltzius And The Pelican Company, quello di Leos Carax Holly Motors con Denis Lavant, Michel Piccoli, Kylie Minogue and Eva Mendes e quello di Francois Ozon Dans la maison, con Kristin Scott Thomas.

Tra i francesi anche Alan Resnais con il suo nuovo Vous n’avez encore rien vu, con Mathieu Almaric.

Quasi certi anche i due film interpretati da Isabelle Huppert: Amour di Michael Haneke e In another country del Woody Allen coreano, Hong Sang- soo.

Attesissimo anche Terrence Malick, che potrebbe andare fuori concorso, dopo la Palma d’Oro di The tree of life. In predicato ci sono sia Buried, con Ben Affleck, Javier Bardem, Barry Pepper, Rachel Weisz, Olga Kurylenko, Rachel McAdams, Amanda Peet, Micheal Sheen, Jessica Chastain, sia Voyage of Time, documentario sul cosmo, nato da una costola dell’albero della vita.

Per l’Italia si fa il nome di Matteo Garrone e del suo attesissimo Big House.

Il programma sarà presentato il 19 aprile.

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.