StudioCanal investe nella produzione

Una volta solo gigante della pay-tv, ora casa di produzione e distribuzione diretta in Francia, UK e Germani, StudioCanal ha concluso un accordo con fondi statunitensi per 150 milioni di euro (200 milioni di dollari) in 3 anni per finanziare il 30% delle proprie produzioni.

Questo vuol dire che StudioCanal intende spendere almeno 150 milioni di euro per i prssimi tre anni nel cinema.

Il successo di Tinker Tailor Soldier Spy sta facendo da apripista, per un coinvolgimento sempre maggiore della piccola major nella produzione.

Nel passato sonostati finanziati Unknown, con Liam Neeson, e la commedia di Simon Pegg/Nick Frost, Paul.

I progetti futuri inclusono il nuovo film dei fratelli Coen Inside Llewyn Davis, prodotto da Scott Rudin che si girerà a New York questo autunno, oltre a The Last Photograph, con Sean Penn e Christian Bale, che segnerà il debutto americano di Niels Arden Oplev (Uomini che odiano le donne), prodotto da Joel Silver.

Questo tipo di accordi con i fondi e le banche americane non sono stati in America un successo per gli investitori, perchè le major li hanno usati per finanziare grossi blockbuster dal ritorno limitato e procrastinato nel tempo.

StudioCanal intende invece promuovere quel cinema intelligente e popolare, di cui Black Swan e The Social Network hanno rappresentato i migliori esempi l’anno scorso.

Inoltre hanno un margine di guadagno superiore al 10% delel major e un accordo per una divisione più equa dei guadagni sin dal primo dollaro, senza accordi che postpongono il guadagno dei finanziatori al pagamento di distributori, produzione e cast.

StudioCanal è proprietaria di una notevole library di titoli che sta editando in blu ray in Europa, a partire da Il laureato e Terminator 2, passando per Ran e Il cacciatore, sino a Mulholland Drive e Fino all’ultimo respiro.

StudioCanal sta anche lavorando anche al remake di un film tratto da un romanzo di Graham Greene, The Fallen Idol (L’idolo infranto) di Carol Reed, con il produttore Walter Parkes.

Inoltre Peter Jackson sta sviluppando il remake di un classico della Seconda Guerra Mondiale The Dambusters (I guastatori delle dighe) di Michael Anderson.

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.