Presentato il listino 01 distribuzione: un calendario ricchissimo di film in sala

E’ stato presentato ieri il nuovo listino della 01 distribuzione, che ricomincerà con quei film interrotti dal lockdown: Gli anni più belli di Gabriele Muccino e Volevo nascondermi di Giorgio Diritti, uscito per appena un paio di giorni, ritorneranno in sala rispettivamente dal 15 luglio e dal 19 agosto.

Il direttore Lonigro ha deciso di non lanciare i film in VOD, attendendo la riapertura delle sale.

“È stata una scelta molto forte quella che abbiamo preso nel non mandare sulle piattaforme questi due film, perché confidavamo e confidiamo sempre sulla centralità della sala”,

Altri tre titoli italiani attesissimi del listino troveranno la loro collocazione: Tre piani di Nanni Moretti uscirà nei primi mesi del 2021. Non andrà a Venezia e sarà proposto ai Festival internazionali – quali? Berlino? –

Freaks Out – attualmente in postproduzione – uscirà invece il 16 dicembre 2020, posizionamento analogo che nel 2019 ebbe Pinocchio di Garrone.

A Capodanno invece uscirà Diabolik dei fratelli Manetti con Marinelli, Mastandrea, Miriam Leone, Serena Rossi e Claudia Gerini.

L’11 agosto esce in sala l’horror The Turning – La casa del male di Floria Sigismondi, rilettura in chiave moderna del Giro di vite di Henry James, mentre a settembre, il 17, sono previsti l’animazione Mister Link di Chris Butler e Miss Marx di Susanna Nicchiarelli, film proposto alla Mostra di Venezia che racconta la storia della figlia più piccola di Karl Marx, Eleanor: brillante, colta, libera e appassionata, una delle prime donne ad avvicinare i temi del femminismo e del socialismo, sarà travolta da una storia d’amore dal destino tragico.

Il 24 settembre uscirà il thriller Il giorno sbagliato, con Russell Crowe protagonista, nei panni di un folle che dopo un colpo di clacson ricevuto in mezzo al traffico inizia a perseguitare la donna “rea di non essersi scusata”.

Anche questo proposto a Venezia, Lacci di Daniele Luchetti, debutterà il’1 ottobre: un giallo dei sentimenti tratto dal romanzo di Domenico Starnone, con un grande cast, Luigi Lo Cascio e Alba Rohrwacher, Silvio Orlando, Laura Morante e Giovanna Mezzogiorno.

Il 5 novembre uscirà l’opera prima di Gianluca Jodice, Il cattivo poeta, con Sergio Castellitto che interpreta Gabriele D’Annunzio, in un film che “scava nel fondo di un uomo che vede minati nei fatti alcuni suoi punti fermi dell’ideologia fascista”, spiega Del Brocco.

Restano molti i progetti non terminati e in cerca di collocazione: da Qui rido io di Mario Martone, le cui riprese sono state interrotte per il lockdown, con Toni Servillo che interpreta il celebre attore e commediografo napoletano Eduardo Scarpetta, a La terra dei figli di Claudio Cupellini, tratto dalla graphic novel distopica di Gipi, con Leon de La Vallée, Fabrizio Ferracane, Valerio Mastandrea e Valeria Golino, da Il materiale emotivo di e con Sergio Castellitto, su sceneggiatura di Ettore Scola, Furio Scarpelli, Silvia Scola, Margaret Mazzantini, Sergio Castellitto e interpretato anche da Bérénice Bejo e Matilde De Angelis, fino a Notturno, il nuovo lavoro di Gianfranco Rosi, ambientato in Medio Oriente, che secondo Del Brocco è “molto difficile da raccontare, un film che va visto, sarà una grande sorpresa, soprattutto per gli amanti del cinema della realtà. È stato visto in tanti paesi ed ha avuto un riscontro di grandissimo entusiasmo, è un film-mondo che racconta una realtà conosciuta dalle cronache ma non dal punto di vista inquadrato nel film”.

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.