Venezia 2012. Le prime anticipazioni sul cartellone…

In un lunghissimo articolo, The Playlist di Indiewire ci parla delle possibili anticipazioni sul cartellone di Venezia 69. A giorni dovremmo conoscere il film d’apertura, annunciato l’anno scorso il 21 giugno.

Cominciamo dalle Strong Possibilities, il trio che Barbera ha dichiarato di voler alla Mostra: To the wonder di Malick, Passion di De Palma e The master di Paul Thomas Anderson.

Poi Anna Karenina di Joe Wright con Keira Knightley. Assieme avevano aperto nel 2007 con Espiazione. Potrebbero tornare al Lido.

Quindi Argo di Ben Affleck, in concorso già con The Town e premiato con la Coppa Volpi in passato. Buone chance anche per Gangster Squad di Ruben Fleischer con Sean Penn.

La pattuglia francese potrebbe essere rappresntata da Something in the Air (Apres mai) di Olivier Assayas, un film sul ’68 parigino e da Dans la maison di Francois Ozon con la Seigner e la Scott Thomas.

Più difficile che ci sia Camille Claudel nella versione di Bruno Dumont con Juliette Binoche.

In prima fila anche Only God Forgives di Nicolas Winding Refn con Ryan Gosling, entrambi in passato sul Lido.

Gebo et l’ombre di Manoel De Oliveira, il suo 59° film in 103 anni di vita, dovrebbe essere sicuro al festival, interpretato da Jean Moreau, Michel Lonsdale e Claudia Cardinale.

La pattuglia italiana vede tre nomi davanti a tutti: Salvatores con la sua Educazione siberiana, Marco Bellocchio con La bella addormentata ed il nuovo film di Silvio Soldini, Il comandante e la cicogna.

Da tenere d’occhio anche Pietà, il nuovo film di Kim Ki Duk, Rhinos Season di Bahman Ghobadi con Monica Bellucci, At any price con Zac Efron, Dennis Quaid, Heather Graham, di Ramin Bahrani, i cui film hanno quasi sempre debuttato a Venezia, ed infine Under the skin di Jonathan Glazer (Sexy beast, Birth), con Scarlett Johansson.

Meno probabile invece Life of Pi di Ang Lee, due volte vincitore a Venezia e capo della giuria nel 2009. Forse il suo film non sarà pronto in tempo.

The place beyond the pines di Derek Cianfrance con Ryan Gosling, Bradley Cooper ed Eva Mendes è un’opportunità, ma forse debutterà ad uno dei festival nordamericani, dopo essere stato visto dai selezionatori di Cannes in versione non completa.

Ci sono quindi i due film dei fratelli Coppola A Glimpse Inside The Mind Of Charles Swan III e The Bling Ring: Sofia ha vinto due anni fa, tra le polemiche, ma forse il suo film non è pronto, mentre per Roman sarebbe un ritorno dopo Il treno per il Darjeeling, da lui co-sceneggiato.

Ci potrebbe essere anche la nuova commedia di Susanne Bier, Love Is All You Need, fresca vincitrice dell’Oscar, così come Stoker di Park Chan-wook, con la Kidman e Mia Wasikowska, che tutti attendevano a Cannes e che invece non c’era.

Non ci saranno invece quasi certamente, tre film targati Weinstein, Low Life di James Gray, la cui uscita è stata spostata al 2013 e forse potrebbe debuttare a Cannes, quindi The Silver Linings Playbook di David O.Russell con Bradley Cooper, Jennifer Lawrence, Robert De Niro, Chris Tucker e Django Unchained che Tarantino sta ancora girando e che uscirà il giorno di Natale negli Stati Uniti.

Non ci saranno nemmeno The Grandmasters di Wong Kar Wai, le cui lavorazioni sono lunghe non meno di quelle di Malick, Zero Dark Thirty della Bigelow e Inside Llewyn Davis dei Coen, che sono ancora in fase di montaggio.

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.